Massaggi cinesi hot a Brescia: clienti spiati con le telecamere

Occhi elettronici per controllare le massaggiatrici: la titolare dovrà pagare ora una multa salatissima, oltre 1.500 euro

0
Massaggi cinesi a Brescia
Massaggi cinesi a Brescia

I massaggi erano particolarmente hot, e molto spesso comprendevano l’ormai celebre “finale romantico”. Ma la circostanza che ha fatto scattare la maximulta è stata un’altra: tutto avveniva sotto l’occhio vigile di una telecamera nascosta.

E’ quanto hanno scoperto i carabinieri di Brescia nel corso di una operazione coordinata per controllare le attività del centro storico di Brescia (in particolare piazzale Arnaldo e piazza Tebaldo Brusato) e la zona della Stazione ferroviaria.

Durante una verifica in un centro massaggi gestito da cinesi, i militari hanno individuato le telecamere con cui venivano ripresi i clienti durante i massaggi. Non è chiaro quale fosse il motivo per cui erano stati collocati gli occhi elettronici, ma verosimilmente si trattava di una mossa per tenere sotto controllo quanto avveniva nelle cabine e verificare che le massaggiatrici non prendessero mance extra.

Peccato che la presenza di telecamere non fosse segnalata da nessuna parte e che dunque non si trattasse di riprese legali, perché fatte in violazione della privacy dei clienti.

Per questo la titolare del centro massaggi di Brescia dovrà pagare ora una multa salatissima, oltre 1.500 euro.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome