Gelmi indagato, scatta il commissariamento per Malonno

Il provvedimento è scattato dopo le dimissioni del sindaco, indagato. A portare il Comune fino a nuove elezioni sarà il viceprefetto Antonio Naccari

0
La fascia da sindaco
La fascia da sindaco

Il Comune di Malonno, nin Valcamonica, è ufficialmente commissariato. A comunicarlo è una nota della prefettura di Brescia, che fa seguito alle tormentate vicende delle ultime settimane con le indagini sul sindaco Stefano Gelmi, accusato di turbativa d’asta e corruzione.

La giunta Gelmi si era insediata soltanto a giugno, ma il 28 novembre il primo cittadino ha rassegnato le sue dimissioni. Trascorsi 20 giorni dalla presentazione dell’atto – secondo procedura di legge – il prefetto Annunziato Vardè ha provveduto a proporre al presidente della Repubblica lo scioglimento del consiglio, sospendendone le attività e nominando un commissario prefettizio.

A portare il Comune fino a nuove elezioni sarà il viceprefetto Antonio Naccari, 51 anni, originario di Perugia.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome