Gualtiero Marchesi, Beccalossi promette: un premio e una piazza nel suo nome

L'assessore regionale: mi attiverò personalmente con i 22 sindaci dei Comuni coinvolti nel Piano territoriale Franciacorta per pensare insieme a un doveroso tributo in onore

0
Lo chef Gualtiero Marchesi
Lo chef Gualtiero Marchesi

“Mi attivero’ personalmente con i 22 sindaci dei Comuni coinvolti nel ‘Piano territoriale Franciacorta’ per pensare insieme a un doveroso tributo in onore di Gualtiero Marchesi, un personaggio che non solo ha saputo letteralmente ‘inventare’ l’alta cucina italiana, diventando il maestro per un’intera generazione di cuochi oggi affermati professionisti. Gualtiero Marchesi, infatti, ha creduto nelle potenzialita’ di questo territorio ben prima dell’esplosione del ‘fenomeno’ Franciacorta, impegnandosi in prima persona con il progetto dell’Albereta ad Erbusco. Rendergli onore e’ il minimo che si possa fare”.

Lo dice l’assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana Viviana Beccalossi, ricordando lo chef Gualtiero Marchesi che agli inizi degli anni Novanta aveva inaugurato ad Erbusco (Brescia), in Franciacorta, la sua nuova struttura l’Albereta, subito diventata esempio vincente della ristorazione e dell’ospitalita’.

“Penso – continua Viviana Beccalossi – a un premio, a una borsa di studi o anche all’intitolazione di un luogo simbolo della Franciacorta. Ma su questo sara’ giusto confrontarsi con i sindaci del territorio, che proprio in questi mesi hanno trovato unita’ di intenti nel Piano territoriale promosso da Regione Lombardia, individuandolo come strumento di valorizzazione ulteriore di un’area geografica che e’ sempre piu’ sinonimo di eccellenza. Quell’eccellenza semplice e mai banale portata avanti da Gualtiero Marchesi”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome