Centrale McDonald’s sconfigge l’inviolata Tuscania

La squadra diei Tucani parte forte e tiene a distanza la squadra di casa. Stringe i denti e conquista tre punti contro la prima della classe, ora sorpassata da Bergamo. Prossimo appuntamento domenica alle 16 al San Filippo per il match contro Lagonegro

0
Un'azione del match di Centrale McDonald's contro Tuscania - foto da Ufficio Stampa McDonald's
Un'azione del match di Centrale McDonald's contro Tuscania - foto da Ufficio Stampa McDonald's

Tucani immensi a Tuscania: tre punti sul campo sinora inviolato!

La squadra di Zambonardi parte forte, approfittando anche dell’assenza di Pedron, e tiene a
distanza la squadra di casa; non si scoraggia neppure quando è sotto di nove lunghezze nel terzo set: stringe i denti e conquista tre punti contro la prima della classe, ora sorpassata da Bergamo.
Appuntamento domenica pomeriggio alle 16 al San Filippo, per il match contro Lagonegro.
MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA – CENTRALE MCDONALD’S BRESCIA 0–3
(21-25; 22-25; 25-27)

VITERBO– Altra impresa della Centrale del Latte McDonald’s Brescia, che conquista tre punti su un campo inviolato fino alla ottava giornata del girone di ritorno! Zambonardi inverte le bande e sfrutta al massimo l’attacco di Cisolla; Bellei miglior realizzatore con 19 punti e ancora una prova solida e convincente del gruppo, orchestrato da un regista sempre bravo a tenere calma e testa nei momenti difficili.
Montagnani conferma l’ultimo starting six schierato, con Crò incrociato a Mochalski, Cernic e Shavrak attaccanti di banda, Calonico e Piscopo al centro e Bonami libero. Zambonardi parte con Tiberti e Bellei, Mazzon e Cisolla laterali, Codarin e Esposito al centro; Fusco è il libero.
Brescia parte carica e concentrata: forza il servizio (8 errori e 3 ace), e riesce a piazzare un primo break che porta avanti grazie ai colpi in diagonale di Mazzon (5-8) e ai primi tempi di Esposito (9-12 e 14-18).
L’ace di Codarin e il doppio Bellei decretano il 16-21; accorcia Shavrak con un servizio vincente, ma mette in rete il successivo e regala il set ball ai tucani:chiude Bellei 21-25.
Avvio fulminante per gli ospiti: Cisolla mette a segno tre punti e si va 2-5; Bellei chiude un servizio non tenuto nella metà campo di casa (3-7), ma Tuscania trova la reazione con un ace di Mochalski (7-10) e le botte di Shavrak. Piscopo con due muri su Cisolla agguanta il pareggio e il sorpasso (12-13). Errore di Bellei e ora tocca ai tucani ritrovarsi e rincorrere: Brescia impatta, Tiberti mura Cernic (17-18) e Bellei chiude il 18-21. Dentro Buzzelli per Mochalski, ma Tuscania lascia cadere un pallone che torna su ricezione imprecisa di Brescia ed è 19-22. Il muro di Piscopo non basta a fermare i tucani che chiudono 22-25 con Bellei da posto 4.
C’è Festi in campo per Calonico e Tuscania cambia marcia: show di Shavrak che piazza due ace e una pipe (5-1); dopo il time out di Zambonardi, un muro su Bellei porta lo score sul 7-2. Seconda interruzione, Brescia si avvicina con Mazzon (10-7), ma sul buon turno di servizio di Crò, Shavrak trascina i suoi 16-7. Il set pare compromesso, ma i tucani sono pazienti e non si scoraggiano: ace di Codarin e attacco a segno di Cisolla (17-13); Esposito accorcia ancora in primo tempo (18-16) e Montagnani butta dentro in ricezione Sorgente per Shavrak. Bellei manda out la palla del 20-16, ma Brescia sta lì, passando da posto due sia con Cisolla che con Bellei (22-21). Il match svolta dopo che Codarin stampa Shavrak (22 pari) e Cisolla va a segno con una pipe, prendendosi il primo match ball (23-24); chiude Tiberti al terzo, con un servizio fortunato: il PalaMalè non può esplodere, ma la gioia dei tucani, sempre più convincenti e convinti, si sente lo stesso.
Zambonardi: “Abbiamo giocato un’ottima partita, rischiando molto al servizio e commettendo qualche errore all’inizio; poi abbiamo saputo mantenere la qualità, ma riducendo gli errori e mettendo in difficoltà la ricezione di Tuscania. Un plauso a Cisolla, che si è messo a disposizione della squadra che aveva necessità di variare il gioco, puntando sul suo maggiore apporto in attacco. Bravi i ragazzi a non mollare nel terzo set: chiunque si sarebbe arreso; e bravo anche Tiberti a tirare il match ball e a cercare l’ace”.
Tiberti: “L’assenza di Pedron era un piccolo vantaggio che abbiamo saputo cogliere. Una vittoria importantissima per noi, soprattutto in vista del prossimo turno in cui Tuscania andrà a Gioia del Colle.
Abbiamo rischiato sempre e ci è andata bene. Ora serve non sottovalutare Lagonegro”.

Tabellino
CENTRALE DEL LATTE McDONALD’S: Tiberti 3, Bellei 19 , Cisolla 12 , Margutti , Esposito 8 , Codarin 6, Fusco (L), Mazzon 3. Ne: Riccardi, Sommavilla, Tasholli, Statuto e Sorlini. All. Zambonardi e Rotari.
MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA : Crò 2 ,Mochalski 12, Calonico 2, Piscopo 7,Cernic 5, Shavrak 18, Bonami (L), Sorgente, Buzzelli 1, Festi 1. Ne: Della Rosa, Noto, Sartori, Ragoni, Gentilini e Seveglievich. All. Montagnani e Martilotti.
Note
Brescia: Battute: 12 errori, 6 ace. Muri: 6. Punti: 51 Errori: 20.
Tuscania : Battute 15 errori, 7 ace. Muri: 7. Punti: 48. Errori: 26. Durata set: 24’; 27; 31’. Arbitri Gasparro e Grassia ; addetto video check:Caponi.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome