Pensionati lavoro autonomo, a guidare il coordinamento è Bolognini

Il Cupla, che coinvolge un totale di 21.169 associati, sarà condotto nel prossimo biennio dal settantatreenne lumezzanese

0
Maurizio Bolognini è alla guida degli artigiani pensionati bresciani
Maurizio Bolognini è alla guida degli artigiani pensionati bresciani

Il Coordinamento Unitario Pensionati del Lavoro Autonomo, più semplicemente Cupla, che prevede la rotazione biennale fra le 8 associazioni aderenti (a Brescia: 50&PiùConfcommercio, Sindacato Pensionati Confagricoltura, Anap Confartigianato, AP-Confederazione Italiana Agricoltori, Pensionati, Coldiretti Pensionati, Fipac-Confesercenti e Fnpa-Casartigiani) per un totale di 21.169 associati, sarà condotto nel prossimo biennio dal settantatreenne lumezzanese Maurizio Bolognini, consigliere Anap Confartigianato Brescia che ha ricevuto il testimone da Luigi Lupi della Fipac-Confesercenti. La nomina è avvenuta nella sede centrale di Confartigianato Brescia di via Orzinuovi. Nell’accettare l’incarico triennale di coordinamento del CUPLA, Bolognini ha ribadito il concetto: “di una crescita costante del Cupla Provinciale di Brescia, reso possibile grazie alla collaborazione di tutte le sigle sindacali dei pensionati che ne fanno parte, ma anche di un coordinamento periodico con le province limitrofe”. Nel nuovo coordinamento provinciale i due vicecoordinatori sono Luigi Lupi della Fipac-Confesercenti e Guerino Toninelli di Coldiretti Pensionati. Nell’ultima riunione dell’anno si è parlato inoltre di LEA, i livelli essenziali dgli anziani e dell’opportunità di tenere prossimamente su questi temi un convegno pubblico. Durante l’incontro è stato infine premiato il presidente uscente Lupi Luigi, con un ringraziamento da parte di tutte le associazioni aderenti per il lavoro svolto in questi anni. Il Cupla è uno strumento di coordinamento con il compito di sottoporre alle istituzioni le azioni di politiche sociali da adottare e i problemi dei pensionati da lavoro autonomo “con l’obiettivo – ha concluso il neo coordinatore Bolognini – di ottenere una maggiore visibilità per la categoria che possa maggiormente far sentire la nostra voce”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome