Onofri stoppa Del Bono: prima del voto non discuto di nulla

Piattaformacivica, il gruppo civico guidato da Francesco Onofri, risponde al sindaco di Brescia Emilio Del Bono, che - in un'intervista - aveva annunciato: "Onofri avrà un ruolo per la città"

3
Francesco Onofri, lista civica
Il leader di Piattaforma Ciciva Brescia, l'avvocato Francesco Onofri (foto da Pia.Ci)

Piattaformacivica, il gruppo civico guidato da , risponde al sindaco di Brescia Emilio Del Bono, che – in un’intervista – aveva annunciato: “Onofri avrà un ruolo per la città”. Il primo cittadino, infatti, ha lasciato intendere che in caso di vittoria “premierà” Onofri con un incarico. Un “cadeaux” che il diretto interessato rifiuta in maniera categorica, rimandando qualsiasi diascussione a dopo il voto delle amministrative (per ora il governo ha fissato solo politiche e regionali).

“Questa è una comunicazione ufficiale – si legge sul sito – fino alla scadenza del suo mandato Francesco Onofri non intende accettare da parte di chi non crede alla sua volontà di farsi da parte, e quale che ne sia la provenienza (Del Bono o suoi avversari), alcuna promessa di ruoli o di incarichi e non intende neppure parlarne, e se deve parlarne la risposta è no”. Un rifiuto motivato con il fatto che “tutto ciò non sarebbe compatibile con il suo (e nostro) modo di interpretare, fino alla fine, in piena libertà e senza condizionamenti il mandato elettorale di esponente civico di minoranza/opposizione”.

“L’intervista al Corriere aveva lo scopo di fare chiarezza”, incalza il sito del movimento civico di Onofri, “e non è accettabile che, dopo di essa, titoli di giornale fuorvianti o insinuazioni o mezze parole di qualsiasi specie, intorbidiscano decisioni chiare e trasparenti”.

Comments

comments

3 Commenti

  1. Giri e rigiri di parole per cercare di non far capire alla platea elettrorale che la gloriosa Piattaforma Civica sta già girando dalla parte giusta (per Onofri…) cioè quella del vincitore Del Bono ancor prima che si apra la tenzone cittadina del maggio prossimo. Adesso manca all’appello solo la Ninì Ferrrari, l’altra civica per modo di dire, e così la partita si chiude definitivamente. In campagna elettorale Del Bono può anche prendersi un mese di ferie…

  2. Non solo, ma possiamo ancora aspettare secoli prima che arrivi il civismo tanto orgogliosamente portato avanti da belli. Credo quindi che sia meglio che le proposte che prevede per gli anni Trenta, vengano spostate di almeno cento anni, vista l’aria che tira a Brescia in tema di liste civiche….

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome