Basta avanzi! I bambini a scuola fanno la lotta agli sprechi

L'obiettivo del progetto educativo è chiaramente ridurre i volumi dello spreco nelle mense scolastiche e per farlo sarà necessaria la partecipazione di molti soggetti

1
Spreco di cibo
Spreco di cibo

A non fare sprechi s’impara da bambini.

Ne sono convinti i promotori della collaborazione stretta tra l’associazione 5R Zero Sprechi, scuole e comune di Provaglio, che ieri hanno dato il via al programma Zero waste food. I bambini del plesso scolastico di Provezze – lo riporta Bresciaoggi – potranno ora portarsi a casa tutti gli alimenti non consumati durante il pranzo in mensa.

L’obiettivo del progetto educativo è chiaramente ridurre i volumi dello spreco nelle mense scolastiche e per farlo sarà necessaria la partecipazione di molti soggetti. La prima mossa, che in realtà fa seguito ad un questionario da cui era emersa la disponibilità al progetto da parte dei genitori, è stata compiuta dal sindaco di Provaglio d’Iseo che consegnerà ai bambini le Child box, scatole per contenere panini, merendine, frutta e quanto i bimbi vorranno portarsi a casa dalla mensa.

Amministrazione comunale, genitori, insegnanti, volontari e personale scolastico: tutti saranno coinvolti nel programma anti-spreco finanziato dallo stesso comune di Provaglio.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Chissà che finalmente non ci saranno più i casi del personale che si porta a casa il mondo che non viene consumato, sfamando la loro famiglia e parenti e amici a spese di pantalone….

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome