Brescia Calcio: ricapitoliamo

0
Calcio a Brescia
Calcio a Brescia

Il 2017 non è stato affatto l’anno d’oro del Brescia. Si sperava di chiudere l’anno con un sorriso, guadagnando almeno l’ultima partita del 2017 contro l’Ascoli, invece è stato il nuovo centrocampista dei bianconeri, Daniele Buzzegoli, a dare l’assalto alla porta con successo. Il banco di prova del 2018, almeno il primo, sarà la partita contro l’Avellino, in cui la Leonessa dimostrerà se la pausa natalizia le ha permesso di affilare gli artigli.

Bilancio del 2017

Di tutte le partite del girone di andata, conclusosi nel 2017, il Brescia ha riportato solo 5 vittorie, eccole qui elencate:

  1. Parma – Brescia: 0-1 (09/09/2017)
  2. Brescia – Perugia: 2 – 1 (27/09/2017)
  3. Brescia – Bari: 2-1 (24/10/2017)
  4. Pescara – Brescia: 0-3 (28/10/2017)
  5. Brescia – Salernitana: 2-0 (02/12/2017)

Ecco spiegati i 22 punti, una terza parte dei quali viene dai pareggi. Insomma, i conti tornano, e a livello di numeri torna anche il fatto che il Brescia sia al diciassettesimo posto della classifica di Serie B.

Una rapida occhiata e si può vedere come le Rondinelle abbiano spiccato un bel volo all’inizio della stagione, le partite vinte sono infatti tra settembre ed ottobre, per poi trovarsi a scendere una discesa in picchiata. A novembre , di origine sarda e neo presidente del Brescia, ha criticato duramente la mancanza di determinazione dei giocatori.

La vittoria a inizio dicembre sulla Salernitana aveva fatto sperare nell’inizio di una ripresa, invece l’ultima partita dell’anno si è chiusa con i fischi dei tifosi.

Non è finita in bellezza

Calcio a Brescia
Calcio a Brescia

Vista la posizione dell’Ascoli, in coda alla serie B, seguito solo dal Pro Vercelli, questa sembrava l’occasione propizia per racimolare qualche punto. Invece l’anno si è chiuso con una sconfitta in casa, perdendo l’opportunità di guadagnare almeno un punto con un pareggio.

Non si può dire che il Brescia non ci abbia provato. Caracciolo, ha fatto valere il suo titolo di capitano ed attaccante, all’11 minuto, passandola a Bisoli che ha provato a segnare con un calcio di testa, ma il gol sperato non è arrivato.

Il nuovo Mister, Pasquale Marino, ha provato a cambiare le carte in tavola, facendo scendere in campo Ferrante per giocare un 3-4-3, ma anche in questo caso i tentativi di attacco si sono scontrati contro la difesa dell’Ascoli.

“O capitano”: la stella della stagione

Anche se il calcio è uno sport di squadra, ci sono sempre dei giocatori che brillano di luce propria. Per esempio, l’airone, ovvero Andrea Caracciolo. Un giocatore con il calcio nel sangue, dato che padre, fratello e zio hanno tutti praticato il calcio ad un discreto livello.

Caracciolo continua quindi la tradizione familiare, e la innalza, essendo il giocatore delle Rondinelle che ha segnato più gol, non nella stagione, ma in tutta la storia calcistica bresciana.

Il capitano non solo può vantare le 175 reti messe a segno, ma anche di essere il primo giocatore della serie B per numero di gol segnati con la stessa squadra. Come se non bastasse questo attaccante è anche al quarto posto tra i migliori marcatori della Serie B.

Insomma se si volesse puntare i propri risparmi su un singolo giocatore, questo giocatore sarebbe Andrea Caracciolo. Ma come detto prima, il calcio è un gioco di squadra, e merita scommettere su una squadra intera.

Svolta nel 2018?

Il vantaggio in termini di quote del Brescia sulla squadra campana, per la partita prevista domenica 21, getta un raggio di ottimismo sulle Rondini. Il famoso bookmaker britannico William Hill, di cui potete trovare una buona recensione qui, presenta il Brescia con una quota 2.10, mentre mostra come meno probabili (con quote più alte) un pareggio o una vittoria dell’Avellino (ovviamente l’invito è quello al gioco responsabile).

Anche i numeri dimostrano quindi che si può cominciare l’anno con una buona dosi di ottimismo. Questo ottimismo è rinforzato dalle dichiarazioni del Presidente della squadra lombarda, annuncia una svolta con l’anno nuovo.

Anche se manca qualche mese alla primavera, la stagione delle rondini per eccellenza, speriamo che le Rondini giochino d’anticipo e spicchino il volo già quest’inverno.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome