Sabato 20 va in scena il tributo a Dalla e Battisti

Marzo 1943. Sabato 20 gennaio alle 21 Bandafaber in concerto per una serata di grandi emozioni

0
Bandafaber in concerto
Bandafaber in concerto

Sabato 20 gennaio alle 21 al Teatro Italia di Lonato del Garda vi sarà l’opportunità di vivere un viaggio emozionante e coinvolgente nella musica italiana: “Marzo 1943”. Un tributo a due grandi artisti, Lucio Battisti e Lucio Dalla, due geni nati per uno strano scherzo del destino a poche ore di distanza nel marzo del ’43. Un viaggio meraviglioso, con vari pezzi interpretati anche da Mina, fatto di testimonianze, ricordi ed emozioni uniche nello stile di “Bandafaber”.

L’iniziativa è dell’Assessorato alla Cultura del comune di Lonato del Garda, che anche questa volta propone un grande evento da vivere insieme sull’onda dei ricordi di chi ha fatto davvero la storia della migliore musica italiana. Saranno presenti il cantautore Marco Ferradini (autore di “Teorema”) con la figlia Charlotte.

La serata avrà un biglietto d’ingresso (10 euro) con finalità benefica: coperte le spese organizzative, il ricavato sarà destinato alla Fondazione Madonna del Corlo di Lonato per l’acquisto di strumentazione medica.

«Siamo felici di presentare questo eccezionale spettacolo musicale e culturale all’interno della 60ª Fiera regionale di Lonato del Garda – afferma il vicesindaco e assessore alla Cultura Nicola Bianchi –. Avremo modo di riascoltare e cantare insieme alcuni dei più grandi classici della nostra musica italiana, anche grazie alla presenza del cantante Marco Ferradini, autore di “Teorema”, e dei vari tributi proposti in forma originale da Bandafaber, una formazione musicale originale e davvero versatile. Vi aspettiamo numerosi sia per la straordinarietà dell’evento che per la finalità benefica della serata, a sostegno della Fondazione Madonna del Corlo e a beneficio dei suoi utenti».

“Bandafaber” nasce da un’idea del maestro Francesco Andreoli che, nel 2012, ha realizzato la “fusione” tra quella meravigliosa fucina di ottimi strumentisti che è la banda e alcuni affermati musicisti bresciani uniti dalla comune passione per il percorso artistico di Fabrizio De André. Una riuscita alchimia tra il suono acustico e popolare della banda e la poesia raffinata dei grandi cantautori italiani. Tutto nasce dalle originali intuizioni musicali del maestro Francesco Andreoli, grande conoscitore del mondo bandistico, che ha fuso il timbro fresco e scanzonato della banda con il tocco energico e aggressivo del quartetto rock formato da Ugo Frialdi (voce), Antonio Cistellini (chitarra), Claudio Rizzi (basso e contrabbasso) e Giumbo Merlinzoli (batteria). Composta attualmente da circa quaranta elementi, “Bandafaber” si avvale anche della collaborazione di alcuni importanti artisti per riproporre i brani più belli e intramontabili, attingendo dall’ampio repertorio della canzone d’autore italiana. Le sonorità popolari e il rock si incontrano per rendere omaggio a Dalla e Battisti e il prossimo 20 gennaio questo spettacolare incontro sarà aperto a tutti, con finalità benefica (ticket 10 euro), al Teatro Italia di Lonato del Garda, in via Antiche mura 2.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome