Ospedale di Gavardo, Davide Coppini nuovo direttore della Rianimazione

Nominato dal Direttore Generale Dott. Peter Assembergs lo scorso 16 novembre, il Dott. Coppini è nato nel 1961 a Brescia, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia nel 1989 presso l’Università Statale degli Studi di Brescia

0
Davide Coppini, nuovo Direttore della Struttura Complessa Anestesia-Rianimazione del Presidio Ospedaliero di Gavardo
Davide Coppini, nuovo Direttore della Struttura Complessa Anestesia-Rianimazione del Presidio Ospedaliero di Gavardo

Ha preso servizio lunedì 15 gennaio il Dott. Davide Coppini, nuovo Direttore della Struttura Complessa Anestesia-Rianimazione del Presidio Ospedaliero di Gavardo.

“La nomina del Dott Coppini, anche in considerazione del ruolo fondamentale svolto dall’Unità Operativa Anestesia-Rianimazione per la continuità dell’attività delle Sale Operatorie e di tutto l’Ospedale – dichiara il Direttore Generale Dott. Peter Assembergs ci permette di qualificare ulteriormente il Presidio Ospedaliero di Gavardo con l’obiettivo di offrire risposte adeguate ai bisogni di salute della cittadinanza. A nome di tutta la Direzione Strategica auguro quindi buon lavoro al Dott. Coppini ed a tutta la sua equipe.”

Nominato dal Direttore Generale Dott. Peter Assembergs lo scorso 16 novembre, il Dott. Coppini è nato nel 1961 a Brescia, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia nel 1989 presso l’Università Statale degli Studi di Brescia dove si è anche specializzato in Anestesia e Rianimazione nel 1994.

Ha inoltre seguito, presso l’Università di Verona negli anni 1997-1998, un corso di perfezionamento in terapia del dolore e cure palliative.

Il Dott. Coppini vanta un’importante esperienza lavorativa maturata presso gli Spedali Civili di Brescia e la partecipazione a numerosi corsi di formazione e aggiornamento; è inoltre co-autore di articoli scientifici.

Aree di particolare interesse sono la terapia intensiva, la gestione clinica dell’emergenza urgenza, il percorso della donazione d’organo, il controllo del dolore postoperatorio.

Comments

comments

LEAVE A REPLY