Regionali, in campo con Gori anche la signora Zaleski

Helene de Prittwitz è stata per anni assistente di Valéry Giscard d'Estaing alla presidenza della Repubblica francese e oggi è vicepresidente vicario della fondazione Milano per la Scala

0
Helene de Prittwitz Zaleski
Helene de Prittwitz Zaleski

“Mi candido con Gori a sostegno di Sandro Farisoglio per difendere la cultura”. Ad annunciarlo è la seconda moglie del finanziere franco-camuno Romain, Helene de Prittwitz, per anni assistente di Valéry Giscard d’Estaing alla presidenza della Repubblica francese e oggi vicepresidente vicario della fondazione Milano per la Scala.

“La cultura è fondamentale per dare valore al territorio, soprattutto in montagna – scrive Helene in una nota – . I fondi dalla regione, in Valcamonica, per chi fa cultura non arrivano mai, oppure sono pochissimi. Bandi in cui bisogna metterci il 70% per avere il 30% se si è fortunati. Ed è ingiusto perché sono le nostre zone quelle che più hanno bisogno”.

“La mia vita l’ho dedicata alla cultura – continua – e vorrei continuare a farlo anche in regione, sono vicepresidente del Teatro Grande di Brescia ed in Vallecamonica ho fondato il Teatro delle Ali e l’Accademia arte e vita, per portare l’arte a tutti, soprattutto ai più bisognosi. Ed è con questa idea che vorrei candidarmi in regione per Gori insieme a Sandro Farisoglio. Vorrei portare in regione un’idea di cultura che non sia chiusa e di nicchia ma aperta ed accessibile a tutti, soprattutto nei prezzi”.

Un altro aspetto fondamentale è la formazione, soprattutto dei giovani per dagli un futuro. Vorrei estendere il modello creato in questi anni in accademia a Breno, dove chiunque può imparare e mettersi in gioco, anche a livello regionale. Perché quello che fa la differenza oggi è la capacità di coltivare la nostra mente, solo così potremmo creare un domani migliore.

“In Sandro Farisoglio, nonostante la giovane età – spiega – ho trovato un appoggio totale nei miei progetti ed un’apertura che fa bene al paese, in pochi anni di mandato come sindaco grazie alla sua voglia di fare e alla sua praticità, ha rinnovato Breno. penso possa far bene alla regione e al nostro territorio”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome