Forza Italia, ecco i candidati per la Regione e per Roma

Nessuna sorpresa per la Regione (Almici fuori), mentre per il Parlamento ci sono possibilità di elezione per Patrizia Vastapane

8

E’ ufficiale. Forza Italia di Brescia ha chiuso questa mattina la lista per i candidati alla Regione. In pole position, come annunciato, ci sono il sindaco di Sirmione e segretario provinciale Alessandro Mattizoli, la vicesindaca di Travagliato Simona Tironi (classe 1982, sempre in quota Gelmini) e la paroliana Claudia Carzeri, responsabile organizzativo del partito.

Mentre nelle altre posizioni ci sono nomi molto meno conosciuti fuori dal partito. Si tratta di (manager 36enne di Paderno), Federica Bonetti (giornalista e assessore alla Cultura di Pisogne, classe 1986), Carlotta Bragadina (insegnante ed ex sindaco di Verolanuova), William Donini (imprenditore caseario di Gavardo), Cesare Frati (commercialista di Nave), Matteo Pezzini (commerciante di Palazzolo) e Rossella Rinaldi (commercialista di Brescia, classe 1986). Fuori dall’elenco, dunque, è rimasta la sindaca di Bagnolo , vicina a Romele, sul cui nome c’è stato un vivace dibattito interno.

Ma fuori dalle liste del proporzionale è rimasto anche il suo capocorrente, , che non sarà ricandidato in Parlamento. Lì i posti sicuri andranno ad e , con l’ex presidente del Conservatorio di Brescia Patrizia Vastapane che potrebbe rientrare nei giochi in caso di dimissioni dell’ex ministro. Mentre è rimasto escluso per un soffio a causa delle questioni legate agli equilibri tra i sessi e ai collegi concessi agli alleati (Palazzolo dovrebbe andare a Noi con l’Italia).

Comments

comments

8 Commenti

  1. Ecco dimostrato il metodo mafioso di gorza italia e l’almici, non così intraminata, è rimasta logicamente fuori. Come volevasi dimostrare….

  2. Mmaaah che scoperta prima era il “partito” del sig Nicoli, ora della signora Gelmini stop, il resto non esiste.
    La signora Cristina ed altre persone importanti di quel gruppo, adesso, lavorino per costruire una alternativa seria e costruttiva sul territorio, non solo dentro il partito, radunando i tantissimi esclusi e validi di quel partito che pure ci sono……… invece di cedere ad accreditarsi per qualche facile e ,molto probabilmente, vana promessa di incarichini futuri dai nuovi “nominati” del cda di Forza Italia S.R.L. !!!

    • Giusta osservazione. Il problema però rimane, perchè scindersi e formare un nuovo partito significa frammentarsi ulteriormente senza riuscire a combinare niente, anche in caso di coalizione. Forza italia pesca i voti soprattutto dall’immagine e dalle parole di un uomo di spettacolo come berlusconi, altrimenti sarebbe al lumicino, visto tutti gli intrallazzati che ci sono e visti i periodi di vacche magre sui voti di scambio. Mi sembra di tornare indietro di 50 anni con le beghe della dc e l’impossibilità ai dissidenti di farsi strada. A Brescia ricordo livia feroldi.

      • Forza Italia pesca i voti per le capacità mediatiche di un illusionista televisivo che si è fatto tutta la vita i fatti propri soprattutto da Presidente del Consiglio, oggi pregiudicato per frode fiscale, salvatosi con cinque prescrizioni in altrettanti processi penali mediante leggi “ad personam” votate per anni dai suoi pretoriani in Parlamento, oggi incandidabile a qualsiasi carica pubblica, amico e sodale di un altro pregiudicato morto latitante come Bettino Craxi e grande amico di pregiudicati cone Previti e Dell’Utri. Un ottanntunenne, il Presidente di Forza Italia, che qualcuno aspetta ancora oggi come salvatore di una Patria ridota alla canna del gas anche dal suo governare improduttivo e tracotante. Poveri italiani: rincitrulliti e nostalgici del nulla assoluto…

        • Siamo appunto tornati indietro di 50 anni. Non per niente rispunta sui manifesti lo scudocrociato…. E la gente senza memoria abbocca…. E via che si ricomincia….

  3. Ma come? Vastapane era in quota PD per entrare nel CTB e AAB e adesso in Forza Italia per il nazionale! Ma non si vergogna? E Forza Italia incamera persone così? Come siamo ridotti!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome