Brescia, differenziata cresciuta del 50 per cento in quattro anni

La leonessa ha registrato un trend particolarmente positivo, passando dal 46,1% di raccolta del 2012 al 69,5% del 2016

1
Bidoni raccolta differenziata
Raccolta differenziata a Brescia, i contenitori per le diverse tipologie di rifiuti

LLa Lombardia dal 2013 al 2016 è passata dal 53,3% di rifiuti urbani differenziati al 68,1%, con un incremento del 28%. A dirlo è una ricerca di Lombardia Speciale basata sul Rapporto Rifiuti Urbani 2017 dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra).

La raccolta differenziata in Regione ha riguardato principalmente i rifiuti organici (per il 37,6% del totale), seguiti da Carta e cartone (17,2%), vetro (13%), plastica (7,2%) e legno (5,6%).

In testa alla classifica dei virtuosi c’è Mantova (86,4%), seconda provincia più virtuosa d’Italia. Ma l’obiettivo del 65% fissato per il 2012 è stato raggiunto e superato anche da Cremona (77,9%), Varese (74,6%), Bergamo (72,6%), Lodi (72,5%), Monza e Brianza (71,1%), Lecco (70,4%) e Brescia (69,5%).

La leonssa, in particolare, ha registrato un trend particolarmente positivo, incrementando la raccolta differenziata del 50 per cento in soli quatro anni, passando dal 46,1% del 2012 al 69,5% del 2016.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. E allora finalmente, a quando l’abbassamento delle tariffe? L’applicazione della tariffa puntuale? Ricicliamo per pagare un’imposta per smaltire (nell’inceneritore) l’indifferenziato che sarà forse un 10% dei rifiuti che consumiamo? O dobbiamo pagare per un servizio porta a porta non voluto, che anzi crea impiccio col ricordarsi i giorni e il ritiro dei bidoncini? Che sarebbe molto più efficiente ed economico se, come nel mio caso, conferissi personalmente il differenziato?

LEAVE A REPLY