Pd, è polemica per l’esclusione di Ratti dalla lista per la Regione

I renziani polemizzano duramente con la segreteria guidata da Michele Orlando per l'esclusione del vicepresidente della Provincia e sindaco di Orzinuovi

1
Il sindaco di Orzinuovi Andrea Ratti, foto da Facebook
Il sindaco di Orzinuovi Andrea Ratti, foto da Facebook

E’ ancora polemica, nel Pd bresciano, per le candidature alle elezioni (qui tutti i candidati per Camera e Senato). Ma dopo le politiche (con l’esclusione di Miriam Cominelli, che ha chiesto di rientrare in corsa su Milano, e Guido Galperti) si è aperto un nuovo fronte sulle elezioni regionali. I renziani, infatti, polemizzano duramente con la segreteria guidata da Michele Orlando per l’esclusione del vicepresidente della Provincia e sindaco di Orzinuovi Andrea Ratti dalle liste per il Pirellone.

Abbiamo conosciuto nella notte le imposizione, prive di razionalità democratica, nei confronti della lista regionale della provincia di Brescia presentata dalla segreteria bresciana per il consiglio regionale: l’estromissione di uno candidati, Andrea Ratti sindaco di Orzinuovi”, si legge in un appello che sta circolando in queste ore tra i militanti del partito, “La nostra coscienza non ci consente di accettare neppure per un istante che interessi trasversali all’interno del pacchetto di nomi proposti mettano in discussione la sua candidatura, così come tutte le altre già avvallate dalla segreteria bresciana di sabato 27 gennaio”.

“È assurdo – attaccano ancora i firmatari – che nel partito “democratico” un’espressione territoriale di comunità civica di valori morali, di impegno amministrativo (come quello del Presidente Gori stesso), non possa partecipare liberamente alla libera competizione democratica in cui soltanto gli elettori sono i proprietari del consenso costituzionalmente garantito. Non vogliamo ripercorrere in Regione i tragici metodi della composizione delle liste nazionali. Non possiamo. In regione – concludono – si corre per vincere. Con i migliori candidati possibili ed indicati dai territori”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mamma mia quanta gente che ambisce ad essere inserita nelle liste (non scelta dal popolo perchè tanto sappiamo che l’importante è quello, non il consenso della gente). Quando invece ci sono da affrontare a muso duro i problemi del bresciano, il deserto….

LEAVE A REPLY