Il Brescia chiude il mercato di gennaio deludendo i tifosi

Arrivano Orji Okwonkwo, attaccante nigeriano (in prestito con diritto di riscatto dal Bologna) e il greco Dīmītrīs Konstantinidis (dal Paok Salonicco)

0
Il neopresidene del Brescia Massimo Cellino
Il neopresidente del Brescia Massimo Cellino

Se qualcuno si aspettava il botto dal primo mercato targato Cellino è rimasto deluso. Le rondinelle, infatti, hanno chiuso il mercato di gennaio con nomi poco noti. Arrivano Orji Okwonkwo, attaccante nigeriano (in prestito con diritto di riscatto dal Bologna) e il greco D?m?tr?s Konstantinidis (dal Paok Salonicco). Nomi che si sommano a quelli chiusi nei giorni scorsi: Curcio (Fidelis Andria), Spalek (Zilina) ed Embalo (Palermo), oltre al riscatto di Mauro Coppolaro dall’Udinese.

Ma le partenze sono ben nove. Se ne vanno infatti Nicola Lancini (Andria), Semprini (Arezzo), Bagadur (Salò), Machin (Pescara), Cattaneo (Reggina), Ferrante (Pisa) Bertoli (Prato), Mangraviti (Viterbese), Dembele e Disantantonio (svincolati).

“Ci siamo rinforzati. Ho preso i giocatori che servivano per rafforzare questa squadra. Non saranno nomi che fanno fare i titoloni sui giornali, ma sono funzionali al nostro gioco”, ha dichiarato ai giornali Cellino. Ma la classifica non manda buoni segnali, e gennaio non sembra aver portato la svolta tanto attesa.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome