Le gallerie bresciane vedono la luce: in arrivo i led

Ad essere sistemati saranno anche sessanta-settanta svincoli, le telecamere e i vari ventilatori presenti

0
L'ingresso della galleria di Gargnano, sul lago di Garda
L'ingresso della galleria di Gargnano, sul lago di Garda

Spesso teatro di incidenti, sia per le manovre azzardate degli automobilisti che per le condizioni non proprio ottimali ai fini della sicurezza, quaranta gallerie bresciane a breve vedranno la luce: tutte quelle gestite dalla Provincia, infatti, verranno sistemate e al loro interno verranno installati dei led che sostituiranno i vecchi punti luce per un totale complessivo di 34 chilometri.

Fino ad ora, a prevalere è stato il problema delle casse del Broletto: risorse scarse. Il nodo relativo ai soldi rimane ma, i vertici della Provincia, hanno deciso di affidarsi – tramite un project financing – a un ente privato, Fen Energia, che effettuerà l’investimento iniziale di 13 milioni di euro. La stessa società gestirà il servizio in concessione per venti anni, durante i quali, la Provincia, pagherà un canone annuo.

Ad essere sistemati saranno anche sessanta-settanta svincoli, le telecamere e i vari ventilatori presenti. I lavori dovrebbero iniziare in estate e dureranno almeno due anni.

I vantaggi saranno un minore costo delle bollette, minor costo per le riparazioni e maggiore visibilità per tutti gli utenti che ogni giorno attraversano le gallerie bresciane.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome