Rogo al Magazzino 47, salta il banchetto di Forza Nuova in centro

L'incendio di questa notte al centro sociale Magazzino 47, che rischia di incendiare il clima politico lombardo, sta provocando reazioni a catena in città

5
Uno striscione comparso al Carmine contro i gazebo annunciato da Forza Nuova, foto Laura Castagna
Uno striscione comparso al Carmine contro i gazebo annunciato da Forza Nuova, foto Laura Castagna

Il rogo al Magazzino 47, che rischia di incendiare il clima politico lombardo, sta provocando reazioni a catena in città. Dopo la presa di distanza della destra di Brescia identitaria e le diverse manifestazioni di solidarietà (a cui si è aggiunto nelle scorse ore anche il sindaco Emilio Del Bono), infatti, è arrivata la notizia che rinuncerà al banchetto elettorale che aveva annunciato nei giorni scorsi al Carmine.

La decisione segue le azioni di disturbo annunciate nei giorni scorsi dalla sinistra antagonista, ma il nuovo timore degli organizzatori è che – l’incendio di questa notte – possa rendere il clima troppo rovente e portare a scontri. La scelta della rinuncia, pare, è stata profondamente caldeggiata dalle autorità preposte.

Comments

comments

5 Commenti

  1. Mi piacerebbe sentire l’apprezzamento della sinistra e dei pacifisti per questa decisione di forza nuova. Ma, temo, come sempre, che non arriverà tanto facilmente e velocemente come sono arrivati invece in un lampo i commenti sul rogo fascio razzista al magazzino. Sempre a senso unico….

    • Veramante è l’autorità prefettizia che presiede all’ordine pubblico ad aver “vivamente consigliato” ai forzanovisti di soprassedere, pena l’assumersi le responsabilità di ciò che sarebbe potuto accadere. Ma anche, aggiungo io, per evitare come nell’ultimo convegno di Forza Nuova in Piazzale Arnaldo, che ci fosse un inutile massiccio dispiegamento di forze dell’ordine (polizia, carabinieri, guardia di finanza e pure polizia locale) in rapporto di almeno venti (tutori dell’ordine) ad uno (partecipanti alla manifestazione). Senza gli squadristi, insomma, ci guadagnano tutti, comprese le casse dello Stato. Chiaro ?

        • Notoriamente, e soprattutto statisticamente, la pseudo obsoleta teoria degli opposti estremismi non regge in questo momento nè a Brescia nè in Italia, visto il ben diverso peso delle forze in campo e delle manifestazioni organizzate. Pregasi ritarare il timer della storia.

          • Quindi l’apprezzamento a forza nuova per aver fatto un passo indietro non arriva? Come sempre, solo a senso unico. E in questa maniera si continueranno ad alimentare le divisioni e le violenze.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome