Pallavolo, l’Atlantide espugna il PalaParenti: 3-0 contro Santa Croce

Bravi i Tucani a imporre il proprio gioco e a sfruttare ogni incertezza dei Lupi, riuscendo a stare sempre in partita e a recuperare i break di svantaggio con una risposta corale che vale tre punti preziosi

0
L'Atlantide Pallavolo si impone 0-3 in trasferta - foto da ufficio stampa
L'Atlantide Pallavolo si impone 0-3 in trasferta - foto da ufficio stampa

Prima di ritorno di Pool A al PalaParenti e Brescia si conferma bestia nera per Santa Croce. Bravi i Tucani a imporre il proprio gioco e a sfruttare ogni incertezza dei Lupi, riuscendo a stare sempre in partita e a recuperare i break di svantaggio con una risposta corale che vale tre punti preziosi in vista del match di domenica in casa contro Roma, vincente su Tuscania.

Starting six di casa con Acquarone incrociato a Pereira da Silva, Hage e Colli in banda, Benaglia e Elia al centro, con Taliani libero. Capitan Tiberti è in campo incrociato a Bellei, con Cisolla e Mazzon in banda, Codarin e Esposito al centro e Fusco libero.

Il servizio è l’arma in più per Brescia che oggi sfrutta il fondamentale di Margutti inserendolo al posto di Esposito. Il primo allungo bresciano – proprio sul turno in battuta di Pik – arriva grazie alla poca incisività dell’attacco di casa, sfruttata al meglio dai Tucani che sono aggressivi in tutti le fasi di gioco: Cisolla appoggia una palla di rovescio per il 8-14, Bellei ferma Colli per il 17-21 e sono sempre i due schiacciatori biancoblu a gestire il vantaggio al meglio, portando a casa il primo parziale 18-25 con 4 muri punto e pochissimi errori. L’ace di Cisolla (3-4), il triplo muro di Brescia (2 Codarin e 1 Tiberti) e le botte dal centro di Esposito fanno volare i ragazzi di Zambonardi sul 7-13, ma i padroni di casa agguantano il pareggio a 18 con pazienza, grazie ai colpi di Hage, Wagner e Zonca. Brescia non si scoraggia e tiene testa con le botte di Mazzon; dentro Miscione per Elia sul 20 pari, ma il finale di set vede il ritorno di Bellei che sigla 4 punti in attacco e Cisolla può mettere fine alle ostilità con una splendida pipe (23-25). Kemas parte più convinta: strappa dal 6 pari e si porta sopra di 3 punti, ma i tucani sono pronti a minare le certezze dei pisani con Bellei, che riporta i punti in parità a 10. Santa Croce perde l’orientamento e soccombe sotto i colpi di Mazzon e Esposito, in evidenza stasera con 13 punti personali (3 muri, tutti nel terzo set) e il 77% in attacco. Totire prova il cambio in regia con Ciulli e mette al centro Elia per Benaglia, ma la precisione di Bellei e Cisolla è resa letale dagli errori dei Lupi che soccombono 18-25. Tre punti che dicono molto bene in chiave classifica e danno carica in vista del prossimo match in casa, domenica 11 contro l’armata capitolina.

Così Esposito a fine partita: “Abbiamo battuto molto bene e fatto pochi errori, siamo stati composti a muro e abbiamo difeso molte palle, sfruttando al meglio la fase di contrattacco. Non ci siamo smarriti anche quando siamo stati sotto e siamo sempre stati in partita: una vittoria importante che ci dà morale per la prossima sfida in casa contro Roma”.

Coach Zambonardi commenta il successo: “Abbiamo riscattato le due precedenti trasferte – benché contro avversarie forse un po’ più avanti rispetto a questa Santa Croce – giocando con un altro spirito e dando corpo ad un’ottima prestazione. Tiberti e Cisolla hanno garantito continuità, Mazzon ha dato la sferzata nel secondo set in cui tutto il gruppo ha reagito senza scoraggiarsi. Margutti ha aiutato molto al servizio e in fase difensiva. Sono davvero soddisfatto”.

TABELLINO

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Acquarone 1, Pereira Da Silva 14, Benaglia 4, Elia 1, Hage 14, Colli 2, Zonca 6, Miscione 2, Taliani (L), Ciulli, Tamburo. Ne: Andreini, Crescini e Polidori. All: Totire.

CENTRALE DEL LATTE McDONALD’S: Tiberti 2 , Bellei 15, Cisolla 16, Esposito 13, Codarin 5, Fusco (L), Mazzon 8, Margutti. Ne: Riccardi, Sommavilla, Sorlini, Statuto. All: Zambonardi.

NOTE

SANTA CROCE : errori in battuta 7, ace 1, muri 3, punti 44, errori 16.

BRESCIA: errori in battuta 8, ace 4, muri 10, punti 59, errori 15.

Durata set: (0;28 0,30; 0,27). Arbitri: De Sendi e Di Bari. Addetto video check: Guacci.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome