Con l’App CSMON-Life alla scoperta del Monte Maddalena

Il progetto Gert costruisce reti di sostenibilità ambientale

0
Un sentiero di montagna
Un sentiero di montagna

La Consulta Ambiente del , l’Associazione botanica bresciana, il Centro Studi Naturalistici Bresciani, la Lega Italiani Protezione Uccelli, il Gruppo Ricerche Avifauna e il Circolo Micologico “G. Carini” organizzano l’iniziativa “Scienza dei Cittadini” che avrà luogo, con due eventi diversi, venerdì 16 e sabato 17 marzo.

Venerdì 16 marzo, alle 20.30, nella Saletta Rapuzzi del Museo Civico di Scienze Naturali in via Ozanam 4 si terrà una conferenza dal titolo “Citizen science e monitoraggio della biodiversità: risultati, progressi e problemi”. Interverranno Stefano Martellos, docente di Scienze dell’Ambiente presso l’Università degli Studi di Trieste, Carlo Chiari, citizen scientist, Stefano Armiraglio, conservatore della sezione di botanica del e Nunzio Pisano, responsabile del settore sostenibilità ambientale e scienze naturali del Comune di Brescia.

Sabato 17 marzo, alle 9, si svolgerà un’escursione guidata, con ritrovo previsto a San Gottardo, lungo i sentieri del Monte , durante la quale sarà utilizzata la app CSMON – Life. Grazie ad un sistema di geolocalizzazione, l’applicazione permetterà di identificare e mappare la presenza sul territorio di funghi, flora e fauna.

Il progetto GERT (Generare Reti Territoriali) è inserito nell’ambito del progetto CSMON Life, sostenuto e finanziato dall’Unione Europea e vede la collaborazione sinergica del Settore sostenibilità ambientale del Comune di Brescia, del Museo di Scienze Naturali e di diverse associazioni ambientaliste e scientifiche. Attraverso attività mirate, il progetto GERT intende realizzare una rete territoriale della sostenibilità ambientale e sensibilizzare i cittadini rispetto ai temi ecologici e naturalistici. Nel solo 2017 la campagna di GERT ha permesso, anche grazie al coinvolgimento di Regione Lombardia, di raccogliere e validare 1627 dati utili.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome