Pallavolo, Atlantide stesa da Siena: al San Filippo termina 0-3

Ultima giornata della Pool A con i play off già messi in cassaforte, che permette a Coach Zambonardi di far rifiatare i big e lanciare i giovani provenienti dal vivaio dell’Atlantide Pallavolo Brescia

0
Atlantide ko contro Siena al San Filippo - foto da ufficio stampa

Ultima giornata della Pool A con i play off già messi in cassaforte, che permette a Coach Zambonardi di far rifiatare i big e lanciare i giovani provenienti dal vivaio dell’Atlantide Pallavolo Brescia.

L’allenatore bresciano, opta quindi per la seguente formazione: al palleggio Tiberti incrociato a Tasholli, Margutti e Sorlini in banda, Riccardi e Cruz centrali, Sommavilla libero. Siena risponde con Fabroni al palleggio incrociato a Van Dijk Kay sulla diagonale principale, Melo Alisson e Spadavecchia centrali, Fedrizzi e Vedovotto in banda con Giovi libero.

La Emma Villas Siena parte subito a razzo portandosi sul 5-1, attaccando su tutti i fronti ed approfittando della poca esperienza del giovane sestetto biancoblu. Un ace di Tasholli scuote Brescia, che sul successivo servizio dello stesso giocatore accorcia sul 6-9, ma qualche errore gratuito da parte dei tucani, permette agli ospiti di scappare sul 14-9. I giovani biancoblu prendono coraggio strada facendo, mentre gli ospiti controllano ed al momento opportuno colpiscono con Van Dijk, Melo e con il centrale Spadavecchia, per tenere i padroni di casa a debita distanza. Fabroni (Siena) mette a terra d’astuzia la palla del 20-15, Fedrizzi è vincente sul servizio e poi di nuovo in attacco: gli ospiti volano sul 22-16 e chiudono implacabili 25-19.

Secondo set più equilibrato nelle battute iniziali, con gli ospiti che quando decidono di innestare il turbo danno inizio alla fuga: la Centrale McDonald’s infatti, dopo essersi portata sul 4-5, commette alcuni errori di inesperienza che , sommate ad una una serie di attacchi vincenti della Emma Villas Siena, portano il parziale a favore di quest’ultima sul13-6. Zambonardi chiama il time out, ma al rientro la situazione non cambia ed il gioco riprende con un ace di Fedrizzi. Brescia ci prova con Tasholli grande protagonista al servizio che porta i suoi sul 13-15, mentre al palleggio Statuto prende il posto di Tiberti. Siena si riprende e si porta sul 20-14, e sul finire mette 2 ace con Van Dijk che chiude 25 – 16.

La terza frazione ricalca la partenza della prima con Siena ancora in vantaggio 4-1, i padroni di casa con tanta buona volontà che cercano di rimanere in partita, anche se la grande differenza di valori in campo, vanifica ogni tentativo. In pochi minuti Siena accumula il vantaggio di più 7 (11-4), mantenuto fino a fine set, che si chiude 25-17.

Mvp il giovane Fatjion Tasholli opposto di Brescia

Coach Zambonardi è comunque soddisfatto a fine gara: “Ovvio che abbiamo patito l’inesperienza e commesso alcuni errori, ma per noi era fondamentale fare esperienza con i giovani che da sempre sono le fondamenta di questa società e finestra sul futuro. Da queste partite i miei ragazzi non possono far altro che crescere, e testare la tensione di un match di serie A2. Ora tutti con la mente ai play off”.

Dieci giorni di pausa e quindi play off con i quarti di finale al meglio delle tre partite. Si inizia in trasferta il 4 aprile ore 20,30, quindi il ritorno in casa domenica 8 aprile ore (ora da stabilire ma probabilmente alle 18,00) e l’eventuale terza gara decisiva mercoledi 11 , per i tucani ancora in trasferta. L’avversaria sarà Bergamo in un derby che si annuncia come sempre infuocato.

CENTRALE DEL LATTE Mc DONALD’S: Tiberti 1, Tasholli 13, Margutti 6, Sorlini 8, Riccardi 4, Cruz 2, Bergoli 3, Sommavilla (L). Allenatore: Zambonardi.

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 2, Van Dijk Kay 7, Melo Alisson 5, Spadavecchia 10, Fedrizzi 14, Vedovotto 4, Bargi 3, Boswinkel 8, Graziani 2, Braga 1, Giovi (L). Allenatore: Juan Manuel Chichello.

NOTE:

BRESCIA: errori: 10, ace: 8, muri: 1, punti: 37.

SIENA: errori: 11, ace: 9, muri: 6, punti: 56.

Durata set: 0,22 – 0,22 – 0,23

Arbitri: Giardini – Iacobacci

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome