Le cinque cose da vedere assolutamente a Gussago | I CONSIGLI DI BSNEWS.IT

I luoghi più suggestivi e le bellezze di Gussago, Comune della provincia di Brescia: dal celebre santuario della Stella a piazza Veneto

0
Santuario della Stella a Gussago, foto da Wikipedia
Santuario della Stella a Gussago, foto da Wikipedia

Gussago è un comune di circa 16.600 abitanti posto nella zona collinare limitrofa a Brescia. È un paese molto moderno, ricco di attività commerciali e di ristorazione. A Gussago esiste una vera e propria cultura di un piatto tipico bresciano, ossia lo spiedo. In quasi tutte le trattorie e i ristoranti della zona, infatti, è possibile assaggiare il vero spiedo bresciano, che ha ottenuto anche il riconoscimento DE.C.O. che significa DEnominazione Comunale di Origine. Gli amanti della carne, e della polenta, dovranno quindi necessariamente accomodarsi in una delle più rinomate trattorie di Gussago per assaggiare lo spiedo che, com’è stato stabilito dal marchio DE.C.O., è il migliore d’Italia. La particolarità di Gussago è quella di essere diviso in molte frazioni, fra le quali spesso di organizzano gare folkloristiche e ludiche.

Gli eventi di Gussago

Gussago è un paese particolarmente propenso all’organizzazione di manifestazioni di aggregazione, sport, divertimento e cultura. L’ultima domenica di settembre, per esempio, si tiene Festa dell’Uva. Si tratta di una gara tra frazioni, nella quale ognuna fa sfilare in piazza dei carri allegorici a tema vendemmia. Per assistere a questo scenografico e divertentissimo evento arrivano turisti da ogni parte d’Italia. Ricordiamo, infatti, che Gussago fa già parte dell’importante regione della Franciacorta, conosciuta in tutto il mondo per l’eccellenza della sua uva e per la produzione di vini dalle etichette prestigiose. Ci sono poi altri appuntamenti fissi organizzati dal Comune di Gussago, ad esempio la Festa degli Alpini ad aprile, ricca di stand eno-gastronomici e annaffiata da fiumi di rosso della Franciacorta e la Festa del Rugby a giugno. Un’altra fiera tipica di Gussago, che si tiene ogni anno a giugno, è quella delle ciliegie, ennesimo prodotto tipico della zona. In occasione della raccolta, infatti, si festeggia con un mercato gastronomico dove è possibile acquistare ciliegie naturali o sotto spirito, dolci, marmellate, confetture, succhi e preparazioni a base di questo frutto.

5 cose da vedere a Gussago

A parte le feste, che a Gussago vengono organizzate spesso e volentieri per la felicità sia degli abitanti che di tutti coloro che decidono di andare in visita per parteciparvi, Gussago offre anche diversi spunti culturali. Ecco l’elenco dei 5 siti di interesse più importanti del paese.

Una nota importante: un posto a parte, in questa classifica, merita il santuario della Stella, a cui va la foto principale dell’articolo e di cui tempo fa abbiamo raccontato una bellissima passeggiata da Cellatica fino al santuario.

1. La Santissima:

si tratta di un dismesso e rurale santuario, posto sul colle Barbisone. L’aspetto è monumentale, imponente, molto austero e severo. Il santuario fu costruito dal popolo, al di fuori delle cariche monastiche e senza nessun mandato da parte della Chiesa. Per questo motivo, tutt’oggi, questa chiesa è considerata puro appannaggio delle persone semplici, di coloro che si ritengono umili peccatori e fedeli, di chi vuole andare a pregare per se stesso senza dover entrare nel circuito della Chiesa ufficiale. Infatti, la tradizione vuole che si vada alla Santissima a pregare per ottenere piccoli aiuti per la propria vita quotidiana, per avere supporto spirituale e rigenerazione morale contro i piccoli problemi della vita di ogni giorno. Ci sono anche diversi modi di dire a tal proposito, che affondano radici nell’antica tradizione. Ad esempio, si dice di andare a pregare alla Santissima quando qualcuno si lamenta di incontrare, nella propria giornata, continui piccoli disagi, incidenti o fastidi.

La Santissima di Gussago
La Santissima di Gussago

2. Santella dell’Inganni:

è una minuscola cappelletta posta proprio accanto alla Santissima e si chiama così perché conserva, al suo interno, un meraviglioso e importantissimo affresco di Inganni, datato 1860. Si tratta della Deposizione della Croce. La cappella è piccola e molto semplice ma dona un senso di pace e umiltà molto particolare ed è sicuramente da visitare.

3. Chiesa di Santa Maria Vecchia:

è chiamata anche Pieve di Gussago o Chiesa dei Morti, soprattutto dagli abitanti del paese. Si trova in località Piè del Dosso, sotto il Comune di Gussago. Viene considerata una cripta, perché si dice che vi furono sepolti i deceduti a causa della peste manzoniana. Per chi ama il simbolismo questa è una chiesa particolarmente interessante perché, al suo interno, è tutto un ricorrere di simboli che collegano il passaggio tra paganesimo e cristianesimo. Ad esempio le rosette concentriche, che riportano al concetto del fluire della vita, dell’evoluzione e del cambiamento. Vi sono poi effigi che si rifanno al culto longobardo, come l’aquila col serpente tra gli artigli, il leone in atteggiamento sottomesso o il pavone con l’uva nel becco. Tutti animali adorati dai pagani che, nel tempo, hanno lasciato il posto a quelli biblici, come l’agnello che impersonifica Cristo Redentore.

La pieve di Santa Maria a Gussago
La pieve di Santa Maria a Gussago

4. Chiesa di Santa Maria Assunta:

è la chiesa principale di Gussago, detta anche parrocchiale perché identifica il punto dalla quale partono tutte le manifestazioni organizzate in paese. Si trova in Piazza Vittorio Veneto, cuore pulsante di Gussago e punto centrale. È una struttura nuova, moderna, caratterizzata da una grande e maestosa scalinata e da una facciata color crema, decorata a colonne e sovrastata da statue di marmo. Gli interni sono ricchissimi ed estremamente belli, l’oro è presente ovunque. Un tripudio di colonne, nicchie decorate, statue e affreschi moderni che decorano le volte.

La chiesa di Santa Maria Assunta a Gussago
La chiesa di Santa Maria Assunta a Gussago

5. Piazza Vittorio Veneto:

come si è detto, è la piazza centrale del paese, punto di incontro e arteria principale. Ospita la lussureggiante Chiesa di Santa Maria Assunta e le due statue dei leoni in marmo bianco, poste proprio dinanzi all’edificio di culto.

Piazza Veneto a Gussago
Piazza Veneto a Gussago

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome