L’Osteria delle Rose chiude… per colpa dei lavori della Tav

Sono numerose le aziende del territorio che vantano crediti nei confronti della società Le Condotte e della sua controllata Cossi Costruzioni spa, che a gennaio hanno presentato istanza di concordato al Tribunale di Roma

0
Chiuso
Chiuso
In attesa di arrivare velocemente al termine i lavori della Tav hanno già lasciato danni pesanti sul territorio bresciano. Sono numerose, infatti, le aziende del territorio che vantano crediti nei confronti della società Le Condotte e della sua controllata Cossi Costruzioni spa, che a gennaio hanno presentato istanza di concordato al Tribunale di Roma perché sull’orlo del fallimento.
La sostanza è fatta da debiti importanti verso diversi fornitori, anche bresciani, che rischiano di essere trascinati nel baratro. E tra questi c’è anche una piccola trattoria a conduzione familiare, l’Osteria delle Rose di via Rose, oggetto una decina di anni fa di un investimento di circa mezzo milione di euro per il rilancio.
Tutto è andato bene finché alla porta del titolare – un paio di anni fa – si sono presentati i rappresentanti delle due aziende, chiedendo di firmare un contratto di servizio ristorazione, pranzo e cena, per gli operai del cantiere. Il debito accomulato dalle due società, secondo quanto riferisce Bresciaoggi, è di ben 21mila euro. Senza questi soldi il titolare non ha potuto pagare le bollette e la corrente è stata staccata: così, il 14 marzo, il proprietario dell’Osteria ha deciso di chiudere.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome