Home Rubriche Amo Brescia Le cinque cose da vedere a Palazzolo sull’Oglio | I CONSIGLI DI...

Le cinque cose da vedere a Palazzolo sull’Oglio | I CONSIGLI DI BSNEWS

Per quanto riguarda i siti d'interesse storico-artistico-culturali di Palazzolo sull'Oglio, questa è la classifica delle cinque cose imperdibili

1

Alcuni scorci di Palazzolo sull'Oglio, in provincia di Brescia

Palazzolo sull’Oglio si trova esattamente a metà tra Brescia e Bergamo. Pur essendo un comune facente parte della provincia bresciana, risente molto anche dell’influenza bergamasca, soprattutto nell’accento e nel dialetto dei suoi abitanti. Il nome intero, Palazzolo sull’Oglio, è un’innovazione attribuibile al 1862. Fino a quel momento, infatti, il paese si chiamava semplicemente Palazzolo ma, per distinguerlo ma altri comuni, fu espletato un Regio Decreto per cambiargli denominazione. Come dice il nome stesso, Palazzolo sorge nei pressi del fiume Oglio, in un contesto geografico a clima continentale che garantisce inverni piuttosto miti ed estati non esageratamente torride. L’unico inconveniente, a livello climatico, che caratterizza un po’ tutta la zona, è la nebbia, soprattutto tra ottobre e febbraio. Palazzolo sull’Oglio è una cittadina che affonda le sue origini in epoca romana. Il fiume ha avuto un ruolo fondamentale sia per quanto riguarda la possibilità di scambi e commercio sia come difesa: i corsi d’acqua, infatti, erano importanti deterrenti contro l’attacco di truppe nemiche. La storia vede poi Palazzolo sull’Oglio vivere il periodo Medievale, incorporarsi nella Repubblica Veneta e, il 18 marzo 1797, diventare possedimento della Repubblica Bresciana. Attualmente, Palazzolo sull’Oglio è una città molto industrializzata, ben collegata sia alla provincia bresciana che a quella bergamasca.

Cosa vedere a Palazzolo sull’Oglio? Le cinque cose più interessanti

Organizzare una gita a Palazzolo sull’Oglio, o scegliere di villeggiare in zona, è sicuramente una splendida idea. L’ottima posizione della cittadina rappresenta una buona base per arrivare velocemente al Lago d’Iseo, per chi ama i paesaggi lacustri, o per raggiungere zone di montagna e collina. Per quanto riguarda i siti d’interesse storico-artistico-culturali di Palazzolo sull’Oglio, questa è la classifica delle cinque cose imperdibili.

1. La Torre del Popolo:

una costruzione maestosa, la più alta d’Europa nel suo genere, tocca infatti i 91 metri d’altezza. Si tratta di una torre campanaria a sezione circolare, molto antica. Fu eretta durante la metà del 1800. Si trattò di un lavoro molto lungo, infatti il progetto di bozza risale al 1803 e si pensa che gli ultimi ritocchi all’opera furono apportati solo nel 1840. La costruzione della Torre di San Fedele, altro nome con cui è conosciuta, fu inoltre ritardata anche da diverse controversie tra i progettisti. Alcuni di loro, infatti, nutrivano seri dubbi sulla stabilità della costruzione e temevano potesse crollare. La struttura è in gesso ricoperto di rame. Nella sezione sottostante la cupola c’è un orologio e all’interno del campanile ci sono dodici campane, tutt’oggi funzionanti. La dozzina di campane è stata posizionata a metà del 1900, in sostituzione delle cinque originali.

La torre del Popolo di Palazzolo sull’Oglio

2. Il Ponte Romano:

si tratta di un ponte antichissimo, restato intatto e tutt’oggi percorribile in totale sicurezza. Congiunge Quartiere Mura e la Piazza principale di Palazzolo sull’Oglio e attraversa il fiume, in pieno centro città. Percorrerlo è un’emozione, perché affacciandosi si può godere della vista del fiume e della vegetazione fluviale, lasciata libera di crescere naturalmente. In primavera l’atmosfera è ravvivata e resa ancora più suggestiva dalle fioriture selvatiche. In antichità, questo ponte rappresentava una sorta di divisorio tra Brescia e Bergamo e il suo passaggio prevedeva il pagamento di un pedaggio. I tariffari sono gelosamente custoditi negli archivi comunali della cittadina.

Il ponte romano di ‘Palazzolo sull’Oglio, in provincia di Brescia

3. Parco Metelli:

si trova in Via Sgrazzutti e rappresenta un vero e proprio angolo naturale e bucolico inserito nel pieno del centro cittadino. Visitare il parco equivale a fare un tuffo nella Natura, senza per questo doversi spostare dalla città. È un luogo perfetto sia per trascorrere un pomeriggio di relax, leggendo o godendosi il sole scegliendo un angolo tranquillo, sia per le famiglie con bambini. All’interno del parco ci sono diversi animali domestici, tra i quali coniglietti e caprette, perfettamente abituati ad interagire con i bimbi. Spesso vengono organizzati intrattenimenti per grandi e piccini.

Il parco attrezzato Metelli di Palazzolo sull’Oglio

4. Borgo di Mura:

ormai semplicemente chiamato Quartiere Mura, è la zona probabilmente più affascinante di Palazzolo sull’Oglio. È un borghetto che conserva tutt’oggi un aspetto molto medievale, quasi fiabesco. All’epoca, Mura era appunto la zona dove sorgevano le mura difensive della città, non a caso a ridosso del ponte. All’interno di questa muraglia si sviluppava tutta la cittadina, col mercato, i luoghi di culto, la piazza e la zona dedicata agli affari e al commercio.

Il quartiere Mura a Palazzolo sull’Oglio

5. Chiesa del Sacro Cuore, Parrocchiale:

Chiesa del Sacro Cuore a Palazzolo sull’Oglio

insieme alla Chiesa di Santa Maria Assunta è uno dei luoghi di culto più importanti di Palazzolo sull’Oglio. È una chiesa moderna, dotata di ampi spazi destinati alle attività ludiche e parrocchiali, un punto di ritrovo sia per i ragazzi che per gli adulti, anche grazie alle diverse opportunità di aggregazione che offre. L’oratorio, infatti, è dotato di un’ampia sala, dove spesso si organizzano feste, cene e grigliate, nonché giochi e animazione per bambini e giovani.

La chiesa parrocchiale di Santa Maria, a Palazzolo sull’Oglio

 

Comments

comments

1 COMMENT