Nuova rotatoria e attraversamento pedonale: aprile decisivo a Ghedi

Ghedi sta dedicando una cura particolare al suo territorio. Proprio in questo periodo, infatti, sono iniziati o stanno per prendere il via diversi interventi che mirano a restituire sicurezza e la giusta sistemazione ad alcune strade e a punti specifici del territorio comunale

0
Lavori in corso
Lavori in corso

Ghedi sta dedicando una cura particolare al suo territorio. Proprio in questo periodo, infatti, sono iniziati o stanno per prendere il via diversi interventi che mirano a restituire sicurezza e la giusta sistemazione ad alcune strade e a punti specifici del territorio comunale. Un disegno ben preciso, che l’Amministrazione Comunale, pur dovendo fare sempre i conti con le risorse a disposizione, sta portando avanti con decisione, più che determinata a completare il “quadro” previsto. In questo senso si va dall’allargamento di via Gandine all’asfaltatura di via Quarti, comprendendo quelle che coinvolgeranno via Zanardelli, via Sabotino e via XX settembre, dove sono stati risistemati e riqualificati anche i marciapiedi.

Spingendo lo sguardo in avanti ci sono due interventi di assoluto rilievo che sono destinati a diventare realtà. Il primo e quello più vicino ai nastri di partenza è la realizzazione della nuova rotatoria all’incrocio tra via XX settembre e la via di accesso alla stazione ferroviaria. Una struttura sicuramente attesa a Ghedi, che servirà per rendere più sicuro e scorrevole un punto dove il traffico è sempre sostenuto. Per quel che riguarda l’altro “punto” segnato in rosso nell’agenda di lavoro del Comune di Ghedi, aprile dovrebbe essere il mese decisivo per l’effettiva realizzazione dell’attraversamento pedonale del Naviglio. Un’opera della quale l’intera comunità ghedese parla ormai da decenni e che collegherà direttamente la zona della Campagnola con la parte centrale della cittadina bassaiola. Proprio per la sua importanza si tratta di una infrastrattura alla quale a Ghedi si guarda con profondo interesse da parecchio tempo e che, finalmente, è pronta ad iniziare l’iter burocratico necessario per passare da semplice “oggetto dei desideri” a concreta realtà.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome