L’Outlet Franciacorta è museo a cielo aperto con la versione Pop del Giappone

Oggi pomeriggio negli spazi del centro di Rodengo Saiano, è stata inaugurata ufficialemente JapanPOP, mostra dedicata alle avanguardie giapponesi che ospita diversi lavori dell'artista nipponica Tomoko Nagao, presente alla prima

0
L'inaugurazione della mostra Japan Pop al Franciacorta Outlet Village
L'inaugurazione della mostra Japan Pop al Franciacorta Outlet Village

Dove non arrivano le istituzioni culturali a volte arrivano le “istituzioni” economiche e commerciali. E’ quanto sta accadendo in Franciacorta, all’ Village di Rodengo Saiano, che ha deciso di mettere in campo una mostra decisamente fuori dagli schemi rispetto alle proposte del panorama artistico bresciano classico.

Oggi pomeriggio, infatti, negli spazi del centro, è stata inaugurata ufficialemente JapanPOP, esposizione dedicata alle avanguardie giapponesi che ospita diversi lavori dell’artista nipponica Tomoko Nagao, presente alla prima. Oltre a un assaggio delle opere di Takashi Murakami, Hiroyuki Takahashi e Hitomi Maehashi.

L'inaugurazione della mostra Japan Pop al Franciacorta Outlet Village
L’inaugurazione della mostra Japan Pop al Franciacorta Outlet Village – l’artista Tomoko Nagao con il direttore

Un’iniziativa promossa dall’Outlet del gruppo LandOfFashion diretto da Gianluca Rubaga, con la responsabile marketing Grazia Belleri e la referente per le relazioni esterne Monica Crescini, in collaborazione con Christian Gangitano (curatore) e la galleria Deodato .

Ne è uscita un’esposizione che – attraverso circa 50 opere – va ben oltre gli spazi della sala dedicata. Con un maxiallestimento fatto di lanterne e installazioni, tra cui spiccano una gigantesca testa di Salomè gonfiabile e la casa in legno di Salomè.

L'inaugurazione della mostra Japan Pop al Franciacorta Outlet Village
L’inaugurazione della mostra Japan Pop al Franciacorta Outlet Village

Protagonista assoluta Tomoko, giapponese trapiantata a Roma, che nei suoi lavori alterna con grande effetto estetico (e una buona dose di umiltà e timidezza) diverse contaminazioni: i manga, la pop art (con diverse citazioni di brand commerciali nelle opere), la tradizione orientale, temi di interesse sociale (dall’ecologia all’atomica) e i maestri della storia dell’arte occidentale, richiamati esplicitamente in diverse opere. Da Velazquez a Caravaggio, passando per Botticelli, con una Venere che spunta da una console Nintendo circondata da un mare di baci Perugina e sovrastata da un velivolo EasyJet.

L’inaugurazione della mostra Japan Pop al Franciacorta Outlet Village

Il risultato finale è una mostra internazionale di sicuro effetto, che piacerà molto ai clienti dell’Outlet e non solo: gli stranieri, secondo un recente dato, rappresentano una fetta significativa dei clienti e non a caso – da una recente ricerca dell’università di Brescia – il Village è risultata essere la principale attrazione turistica della Franciacorta. Fa riflettere…

LA FOTOGALLERY DELLA MOSTRA

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome