Taglio del ticket sanitario: è il primo passo della Giunta Fontana

La quota regionale del ticket sanitario passerà da un massimo di 30 a un massimo di 15 euro, facendo scendere il prezzo massimo del ticket da 66 euro a 51 euro

0
Il presidente della Lombardia Attilio Fontana
Il presidente della Lombardia Attilio Fontana

Si inaugura ufficialmente questa mattina a Milano l’undicesima legislatura regionale, con la prima seduta del Consiglio regionale.

Due sono i provvedimenti che erano stati annunciati in campagna elettorale e che sono stati adottati nel primo incontro della Giunta regionale: da un lato il taglio della quota regionale del ticket sanitario, dall’altro l’ampliamento dei nidi gratuiti.

La quota regionale del ticket sanitario passerà da un massimo di 30 a un massimo di 15 euro, facendo scendere il prezzo massimo del ticket da 66 euro a 51 euro. La media del ticket pagato per ricetta sarà su base regionale di 7,8 euro invece dei 10 richiesti a livello nazionale.

L’ampliamento della possibilità di accedere ai nidi gratuiti riguarderà invece altri 1.200 famiglie, per un totale di 16.000. Resteranno però gli stessi i requisiti richiesti per l’accesso alla misura di sostegno: Isee inferiore o uguale a 20mila euro, genitori residenti in Lombardia e occupati o in fruizione di percorsi di politiche attive del lavoro.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome