Esplode la stufa: è grave l’ex vice comandante dei vigili di Chiari

Le sue condizioni sono apparse da subito gravi: l'uomo è stato trasferito d'urgenza all'ospedale cittadino e poi trasferito al Civile di Brescia

1
Ambulanza 118
Un mezzo di soccorso del 118 interviene con barella

Tragico incidente, nella mattinata di ieri, a Chiari. L’ex vicecomandante della del Comune dell’Ovest bresciano (oggi in servizio nella Bergamasca), M.P., è stato infatti  vittima dell’esplosione di una stufa. Il 44enne, secondo la prima ricostruzione, stava armeggiando con l’apparecchio nel cascinale che aveva acquistato nelle campagne clarensi, in via San Giovanni.

Improvvisamente – per cause ancora da chiarire – è arrivato lo scoppio, che lo ha investito con una potente fiammata. Le sue condizioni sono apparse da subito gravi: l’uomo è stato trasferito d’urgenza all’ospedale cittadino e poi trasferito al Civile di Brescia, dove si trova ricoverato in attesa di un possibile – ulteriore – trasferimento in una struttura per la cura delle ustioni gravi.

I medici, al momento, si sono riservati la prognosi. Le sue condizioni, infatti, sono giudicate molto gravi. Tutta Chiari fa il tifo per lui.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome