Loggia, il punto sulle elezioni comunali di Brescia del 10 giugno

Le grandi manovre per le elezioni comunali del 10 giugno sono iniziate da qualche settimana, subito dopo il voto politico e regionale. La certezza, al momento, è solo una: i due principali contendenti sono il sindaco uscente Emilio Del Bono e la candidata del centrodestra Paola Vilardi

1
Poltrona
Poltrona

Le grandi manovre per le elezioni comunali del 10 giugno sono iniziate da qualche settimana, subito dopo il voto politico e regionale. La certezza, al momento, è solo una: i due principali contendenti sono il sindaco uscente e la candidata del centrodestra . Il primo è sostenuto da una maggioranza fotocopia – o quasi – della precedente tornata (restano da chiarire le civiche e l’ala sinistra), la seconda appoggiata dal centrodestra unito, anche se rimane il dubbio sulla posizione dei peroniani guidati da e .

Tra i due contendenti, ad oggi, sembra esserci poco spazio, tanto più dopo la conferma della mancata candidatura di Francesco Onofri. I candidati annunciati sono già numerosi: Lamberto Lombardi del , di , Giorgio Agnellini di Brescia futura, Alberto Marino di Potere al popolo e di Pro Brixia il Bigio. A questi va aggiunto l’imprenditore , portabandiera del Movimento 5 Stelle, che alle ultime votazioni ha preso in città un lusinghiero 20 per cento. Difficile immaginare, salvo nuovi scossoni nazionali, che Ghidini possa arrivare al ballottaggio. Ma il ballottaggio ci sarà, e il voto degli elettori grillini potrebbe essere decisivo.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome