Con Bresciatourism e i social la città si racconta all’Europa

Bresciatourism coordina il tavolo di lavoro, predispone il calendario editoriale, realizza nuovi contenuti foto e video a disposizione degli enti e si occupa della traduzione in tedesco, inglese, olandese e francese

0
Santa Giulia Brescia
Museo Santa Giulia Brescia

E’ partita in questi giorni, sotto la guida di , la campagna di comunicazione multilingue per raccontare la città e la provincia di Brescia attraverso i social media. Un piano strategico di marketing territoriale che nasce dall’osservazione del flusso di turisti presenti nel Bresciano.

In città e in provincia i turisti esteri rappresentano la quota preponderante, sia per quanto riguarda gli arrivi (57%) sia in termini di presenze (72%). Le lingue più parlate dai viaggiatori stranieri in visita sul nostro territorio sono il tedesco (38.2%), l’inglese (10.1%), l’olandese (9.1%) e il francese (3.3%). Bresciatourism ha quindi scelto di creare e tradurre in questi quattro idiomi appositi contenuti che descrivano l’offerta bresciana, guidando i consorzi del territorio e le Strade dei vini nell’interazione con i mercati stranieri.

I canali media utilizzati sono online, perché sul web si crea, prevalentemente, la motivazione al viaggio: il 91% degli utenti utilizza i motori di ricerca come fonte principale per pianificare le vacanze, l’89% è influenzato dalle opinioni online di altri viaggiatori, il 62% naviga in internet prima di decidere dove andare.

“Il progetto – ha detto la presidente di Bresciatourism Eleonora Rigotti – punta a risultati tangibili, perseguendo gli obiettivi di attrarre nuovi potenziali visitatori stranieri, aumentare la popolarità delle destinazioni bresciane all’estero, contribuire a rendere concrete le esperienze di viaggio e supportare l’interazione e la collaborazione tra i territori”.

Il programma di promozione partecipata all’estero prevede circa 300 post multilingua. In contemporanea, Bresciatourism avvierà una campagna di promozione all’estero per aumentare l’audience non italiana, nonostante sia straniero già il 20% di chi segue i canali social di Bresciatourism (sono circa 19.000 gli utenti esteri già fidelizzati).

Nello specifico, Bresciatourism coordina il tavolo di lavoro, predispone il calendario editoriale (in collaborazione con i consorzi), realizza nuovi contenuti foto e video a disposizione degli enti e si occupa della traduzione in tedesco, inglese, olandese e francese.

Il piano di attività, che si svilupperà durante tutto il 2018, prevede comunicazione social sui temi di arte e cultura, enogastronomia, grandi eventi cittadini, sport, natura, salute e benessere, antichi borghi, turismo religioso, lusso e lifestyle.

Di seguito i partner coordinati da Bresciatourism:

Assessorato al turismo del comune di Brescia

Strada del Vino Colli dei Longobardi

Strada del Franciacorta

Visit Lake Iseo

Consorzio Lago di Garda Lombardia

Fondazione Pianura Bresciana

Comprensorio Ponte di Legno Tonale

DMO Valle Camonica

AGT Valle Sabbia e Lago d’Idro

Comunità Montana della Val Trompia

Strada dei Vini e dei Sapori del Garda

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome