False dichiarazioni, tra i docenti indagati c’è anche il rettore Tira

Tira risulta indagato, riferisce sempre il Gdb, per i lavori fatti tra il 2013 e il maggio 2016, quando non era ancora avvenuta la sua elezione alla carica di rettore, avvenuta soltanto un mese dopo

0
Il rettore dell'ateneo bresciano Maurizio Tira
Il rettore dell'ateneo bresciano Maurizio Tira

C’è anche il rettore Maurizio Tira, secondo quanto riferito dall’edizione on line del Giornale di Brescia, tra gli otto docenti dell’Università Statale di Brescia indagati con l’accusa di “false dichiarazioni in relazione al Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”.

Gli otto – professori ordinari, associati e ricercatori di diversi dipartimenti dell’Università degli studi di Brescia – sono finiti infatti nel mirino del sostituto procuratore Ambrogio Cassiani, con un’inchiesta durata diversi mesi.

Tira risulta indagato, riferisce sempre il Gdb, per i lavori fatti tra il 2013 e il maggio 2016, quando non era ancora avvenuta la sua elezione alla carica di rettore, avvenuta soltanto un mese dopo. Ovviamente l’impianto accusatorio è ancora tutto da provare. Nel frattempo l’interessato ha risposto al giornale di via Solferino sottolineando che “si tratta di un problema di interpretazione e applicazione della norma vigente” e che gli uffici dell’ateneo sono al lavoro sul caso.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome