Timbrano il cartellino in Comune, poi vanno a fare i facchini a teatro: tre nei guai

Secondo le indagini della procura, infatti, tre dipendenti dell'area tecnica comunale - il caposervizio e due operai - svolgevano il lavoro di facchini delle compagnie teatrali che andavano in scena al teatro monteclarense

1
Timbratura del cartellino
Timbratura del cartellino

Timbravano il cartellino. Ma poi facevano tutt’altro lavoro. E’ questa l’accusa – ovviamente ancora tutta da dimostrare nelle sedi opportune – a carico di tre dipendenti del Comune di Montichiari, che sono stati sospesi dal servizio.

Secondo le indagini della procura, infatti, tre dipendenti dell’area tecnica comunale – il caposervizio e due operai – svolgevano il lavoro di facchini delle compagnie teatrali che andavano in scena al teatro monteclarense. Il problema, pare, è che per il trasporto utilizzavano il mezzo del Comune e, talvolta, timbravano anche il cartellino in notturna per far risultare straordinari.

Sono stati scoperti, con l’ausilio di telecamere nascoste, dalla Polizia locale di Montichiari, che ha condotto le indagini. Alla fine degli accertamenti – su richiesta del procuratore Ambrogio Cassiani – sono scattate le sospensioni con tre accuse a vario titolo: truffa aggravata ai danni dello Stato, peculato d’uso e falsa attestazione della presenza in servizio.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome