Chiari, marocchino ubriaco cerca di strozzare la moglie: arrestato dai carabinieri

Un muratore marocchinio di 37 anni è stato arrestato dalle forze dell'ordine con l'accusa di aver cercato di strozzare, picchiato e minacciato di morte la moglie davanti ai figli piccoli

0
violenza sulle donne
Violenza sulle donne

Un muratore marocchinio di 37 anni è stato arrestato dalle forze dell’ordine con l’accusa di aver cercato di strozzare, picchiato e minacciato di morte la moglie davanti ai figli piccoli.

L’episodio – riportato da un articolo di Giancarlo Chiari sul quotidiano Bresciaoggi – risale a mercoledì mattina. Secondo la prima ricostruzione, la donna teneva in braccio il figlio di due anni e si apprestava ad accompagnare quello di nove a scuola. Quando l’uomo – ubriaco – le si è scagliato contro per futili motivi (pare per una questione legata al telefono) e le ha stretto le mani al collo, per poi trascinarla in camera e chiuderla dentro.

La donna, nella notte, gli ha sfilato le chiavi e ha avvisato i carabinieri. Ma il marito si è accorto della telefonata e ha aggredito nuovamente la moglie. I militari guidati dal maggiore Stefano Giovino, al loro arrivo, hanno arrestato l’uomo, che ora è in attesa dell’udienza della convalida del fermo. Mentre la vitima è stata medicata al pronto soccorso di Chiari e  successivamente accompagnata con i due figli in una struttura protetta del lago di Iseo.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome