Attacco hacker ai siti dei Comuni bresciani: in 13 fuori uso per ore

er la precisione sono stati hackerati i siti dei municipi di Rezzato, Paitone, Pertica Bassa, Vobarno, Gavardo, Capovalle, Serle, Muscoline, Lavenone, Roè Volciano, Sabbio Chiese, Calvagese della Riviera e Idro: in tutti è stata sostituita la home page

1
Attacco hacker
Attacco hacker

Un attacco hacker su scala mondiale, nei giorni scorsi, ha avuto la sua appendice anche in terra bresicana, tra la città e la Vallesabbia. Per qualche ora, infatti – tra martedì e mercoledì – i pirati informatici hanno preso di mira alcuni siti di amministrazioni comunali.

Per la precisione sono stati hackerati i siti dei municipi di Rezzato, Paitone, Pertica Bassa,
Vobarno, Gavardo, Capovalle, Serle, Muscoline, Lavenone, Roè Volciano, Sabbio Chiese,
Calvagese della Riviera e Idro: in tutti è stata sostituita la home page.

L’attacco è stato registrato una prima volta alle 23 di martedì 24 aprile: lavorando anche
la notte, i tecnici della Secoval hanno dapprima isolato le connessioni invasive, lasciando in
whitelist soltanto quelle italiane, poi riabilitando le connessioni da tutto il mondo. Alle 18
del giorno successivo, quindi, è arrivato un nuovo attacco mass-defaced, ma l’aggiornata linea di fensiva che lasocietà ha messo in campo ha permesso di ripristinare, entro la mattinata seguente, tutti i siti.

A colpire il gruppo Anonplus Italia, che ha sottolineato – come si legge nell’immagine qui sotto – di non aver arrecato danni ai siti e di essersi limitato a sostituire le home page per divulgare il proprio messaggio.

Le pagine hackerate con il messaggio di Anonplus Italia
Le pagine hackerate con il messaggio di Anonplus Italia

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome