Olimpiadi della matematica, due licei bresciani tra i primi cinque d’Italia

Trionfo dei ragazzi BrixiAmaTe alla finale nazionale della Gara a squadre. I campioni: «Già al lavoro per l’anno prossimo».

0
Olimpiadi della matematica
La squadra del liceo Leonardo alle Olimpiadi della matematica

Due squadre di ragazzi bresciani nella top five d’Italia, cinque in finale: gli studenti delle scuole della provincia hanno sbancato la 19esima edizione nazionale della Gara di Matematica a squadre. La finale si è tenuta questa mattina a Cesenatico, dove da venerdì è in corso la 34esima edizione delle Olimpiadi nazionali della Matematica.                         Domani mattina la conclusione con la premiazione dei vincitori della Gara individuale: in lizza 11 campioni del Bresciano.

CESENATICO I ragazzi bresciani e del progetto BrixiAmaTe collezionano successi. Lo si può dire con certezza, visti i brillanti risultati conquistati dai giovani in queste ore a Cesenatico, location da ieri a domani della ?34esima edizione delle Olimpiadi nazionali della Matematica e della 19esima edizione della Gara di Matematica a squadre. Un evento a livello nazionale che vede i ragazzi delle scuole superiori di tutta Italia partecipare a vere e proprie gare di soluzione di problemi matematici. In particolare, recita la presentazione del progetto, «i partecipanti devono trovare tecniche creative per risolvere problemi mai visti prima e ideare nuove dimostrazioni». In Italia le Olimpiadi della Matematica sono curate dall’Unione Matematica Italiana (Umi) e si svolgono regolarmente dal 1983.

La finale 2018 della Gara a squadre si è disputata questa mattina al Palazzetto dello sport di Cesenatico ed ha visto la partecipazione di 32 squadre provenienti da tutta Italia. Serratissimo il confronto dei ragazzi di tutto il Paese, che hanno gareggiato in un Palasport gremito di pubblico. In particolare a brillare sono stati oggi i ragazzi delle squadre dei licei?Leonardo? e ?Copernico ?di Brescia, che si sono piazzate nella ?top five della competizione, rispettivamente?al quarto e al quinto posto (con 984 e 971 punti) dopo i ragazzi degli istituti Volta di Milano, Righi di Roma e Leopardi di Recanati. Si sono qualificate e hanno quindi preso parte alla finale anche altre tre squadre del Bresciano. Tra queste quella del ?Calini di Brescia ha conquistato il 14esimo posto, quella del ?Golgi di Breno il 20esimo, mentre i concorrenti del ? ?di Leno sono arrivati 24esimi. Un ?risultato targato BrixiAmaTe?, visto che il progetto ?dal 2012 sostiene in tutto il territorio della provincia di Brescia la crescita della cultura scientifica e tecnologica dei giovani talenti. Sono infatti tre gli appuntamenti annuali del progetto BrixiAmaTe, che propone due stage intensivi di preparazione alle gare delle Olimpiadi (uno a Natale e uno a Pasqua a Boario) e quest’anno per la seconda volta) un camp estivo al mare, #MatematicamentEstate.

In ?sei anni di attività il progetto ha collezionato ?1.028 presenze singole alle diverse iniziative targate BrixiAmaTe. Dal 2012 al 2017, poi, i ragazzi BrixiAmaTe hanno conquistato a livello nazionale ?55 medaglie individuali?: un risultato a cui si andrà ad aggiungere quello della competizione di quest’anno, i cui vincitori verranno resi noti domani mattina. Alla ?Gara individuale hanno infatti preso parte venerdì mattina ?undici studenti della provincia di Brescia?.

Soddisfatto, il ?presidente di BrixiAmaTe?, ingegner ?Mauro Marenzi, ricorda «l’unicità dell’esperienza Bresciana» mirata alla «creazione un vivaio di menti brillanti». BrixiAmaTe, fa sapere poi, «si spende per premiare il merito e valorizzare i giovani talenti»: «I risultati riportati dai ragazzi a Cesenatico sono un feedback straordinario e prezioso del nostro lavoro che continuerà e si tradurrà ancora in tanti progetti. L’obiettivo? Una presenza altrettanto significativa a Cesenatico nel 2019».

Felici gli ?studenti?. ?Francesco (): «Ci siamo impegnati al massimo e siamo arrivati quarti. È comunque un buon piazzamento, visto che le altre squadre erano abbastanza forti quest’anno». ?Giacomo () racconta: «Siamo soddisfatti, il nostro quarto posto è sicuramente un’ottima posizione. Mi dispiace un po’ perché a me personalmente la gara non è andata molto bene, però alla fine quello che conta è il gioco di squadra». Ad accompagnare la loro squadra la docente e coordinatrice Laura Ziche?: «I ragazzi per arrivare a questo appuntamento affrontano diverse tappe di selezione. Il livello di preparazione è mediamente cresciuto, come si è visto oggi. Comunque il risultato di Brescia, che vede la nostra squadra e il Copernico subito dopo sempre al top nei primi cinque posti a livello nazionale, ci rende contenti», dichiara. ?Samuele?, un ragazzo del Copernico: «È stata una buona gara. Non siamo ancora riusciti  a battere il nostro rivale, il Leonardo, ma ci siamo arrivati vicini. Abbiamo fatto una bella gara, abbiamo perso un attimo su degli errori stupidi che abbiamo fatto magari per la fretta, ma è andata bene».

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome