Sana strangolata, Vilardi: riportare salma a Brescia, femministe ipocrite

Paola Vilardi, consigliere comunale di Brescia e candidato sindaco del centrodestra, se la prende con il centrosinistra e le femministe per il mancato minuto di silenzio per la giovane pakistana

0
Paola Vilardi, Brescia
Paola Vilardi, Brescia

“Oggi abbiamo la triste conferma: Sana Cheema è stata uccisa. Ora Brescia vuole giustizia. Chiedo ufficialmente al sindaco di attivarsi affinché la salma di questa giovane ragazza venga riportata nella nostra città”, a dirlo è , consigliere comunale di Brescia e candidato sindaco del centrodestra, che in una nota se la prende anche con il centrosinistra e le femministe.

“Durante l’ultimo Consiglio comunale”, spiega Vilardi, “avevo chiesto un minuto di silenzio per la morte della giovane Sana. Le femministe di sinistra l’hanno scandalosamente negato. Per loro è un tabù parlare di Islam radicale. Su questo tema”, conclude, “sono rimaste in silenzio, dimostrando una ipocrisia senza precedenti”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome