Immobile sequestrato alla mafia e occupato, Maione: va restituito ai bresciani

L'ex assessore forzista critica la maggioranza per non aver fatto nulla sull'immobile di via Corsica oggi occupato abusivamente

0
L'immobile occupato al numero 21 di via Corsica
L'immobile occupato al numero 21 di via Corsica, foto Giorgio Maione
“Il Comune di Brescia negli ultimi cinque anni non ha fatto nulla per restituire alla Citta l’immobile di via Corsica 21: oggi occupato dai No Global”. Lo ha detto Giorgio Maione, candidato al Consiglio comunale di Brescia nella lista di Forza Italia, che con una nota inviata oggi ha attaccato l’amministrazione Del Bono.
“Questo immobile”, ha aggiunto l’ex assessore forzista, “appartiene alla comunità e doveva diventare un simbolo di riscatto essendo stato confiscato alla mafia: invece è stato trasformato nuovamente in un luogo di illegalità con la tolleranza e la compiacenza del comune di Brescia che nulla ha fatto per restituirlo ai suoi legittimi proprietari: i cittadini.
L’immobile”, ha incalzato, “avrebbe dovuto essere usato per fini sociali e oggi sarebbe stato utile per delle grandi emergenze come quelle dell’ospitalità per i padri separati o delle vittime degli sfratti incolpevoli. Liberarlo e restituirlo ai Bresciani che hanno più bisogno sarà la nostra priorità””

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome