Il Vittoriale festeggia il ritorno a casa delle carte di D’Annunzio rubate

Sabato 26, nell'ex dimora di Gabriele D'Annunzio, si terrà l'iniziativa "Il mio ritorno fu festeggiato", che intende celebrare il ritorno a casa di alcuni documenti del Vate rubati decenni fa

0
Il Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera
Il Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera

Appuntamento al Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera – sabato 26 maggio, dalle 18.30 – con una festa che durerà per tutta la notte tra letteratura, storia e musica. Nell’occasione, infatti, nell’ex dimora di Gabriele D’Annunzio si terrà l’iniziativa “Il mio ritorno fu festeggiato”, che intende celebrare il ritorno a casa di alcuni documenti del Vate rubati decenni fa e oggi restituiti al pubblico.

Le carte furono rubate negli anni Sessanta da una persona che era ai vertici della stessa fondazione e la vicenda legale si concluse con la morte del sospettato, ma senza il ritrovamento dei preziosi scritti. Una parte fu recuperata in Svizzera, in un caveau di una banca di Lugano, da (sono le lettere indirizzate a D’Annunzio da Giuseppina Mancini e Alessandra Di Rudinì).

Ora, con il nuovo colpo di Guerri, tornano alla Fondazione anche alcuni scritti autografi del poeta, tra cui la stesura originale del “Discorso della siepe” (scritto politico pubblicato nel 1897 in occasione della candidatura di D’Annunzio a deputato).

Un evento importante, che sarà festeggiato tra citazioni e musica (il pubblico sarà dotato di cuffie e ascolterà il “concerto” in silenzio, passeggiando per la villa di Gardone Riviera). Ma anche con un’apertura straordinaria della Prioria dalle 21 alle 23.30: i biglietti si possono acquistare sul sito ufficiale del Vittoriale.

Vittoriale degli Italiani di Gardone Riviera, la nave Puglia
di Gardone Riviera, la nave Puglia

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome