Moschea abusiva di via Bonardi, Vilardi e Rolfi contro Del Bono

E' polemica sulla presunta moschea abusiva di via Bonardi, a Brescia. Con una nota, infatti, il candidato sindaco del centrodestra Paola Vilardi e l'ex vicesindaco (attuale assessore regionale) Fabio Rolfi attaccano il sindaco Del Bono

0
Un'immagine della moschea di via Bonardi, a Brescia
Un'immagine della moschea di via Bonardi, a Brescia
E’ polemica sulla presunta abusiva di via Bonardi, a Brescia. Con una nota, infatti, il candidato sindaco del centrodestra e l’ex vicesindaco (attuale assessore regionale) attaccano il sindaco Del Bono.
“Per il sindaco del Pd – attacca Vilardi in una nota – la moschea abusiva in via Bonardi esiste solo “a mio dire”. Le immagini dell’inizio del Ramadan lo sbugiardano. Ogni venerdì si riuniscono per pregare centinaia di islamici, tra cui fino a poco tempo fa anche il papà assassino di Sana Cheema. Di donne nemmeno l’ombra. Questa moschea abusiva c’è dal 2012 e ovviamente non era stata autorizzata dalla giunta di centrodestra, altra menzogna propinata da Del Bono. Anzi, noi avevamo fatto una ordinanza di ripristino della destinazione d’uso, poi sospesa dal Tar. Dal 2015 esiste una legge regionale con relativa circolare che consente ai di mettere i sigilli ai luoghi di culto non previsti dal piano di governo del territorio. Del Bono in questi ultimi tre anni avrebbe potuto chiudere questa moschea abusiva e non l’ha fatto. Una scelta politica di cui pagherà le conseguenze. Quando sarò sindaco di Brescia – ha concluso – penserò io a chiuderla”.
Un'immagine della moschea di via Bonardi, a Brescia
Un’immagine della moschea di via Bonardi, a Brescia

Sul tema è intervenuto anche Fabio Rolfi (). “Il consulente urbanistico che ha permesso l’apertura di moschee abusive in città è un architetto del Pd – attacca Rolfi – Il sindaco che per cinque anni ha fatto finta che il problema non esistesse è del Pd. Ora è tempo di cambiare. Come Regione Lombardia metteremo a disposizione di Paola la nostra struttura giuridica e tecnica per aiutarla nell’obiettivo moschee zero. Vilardi potrà chiudere definitivamente questo luogo clandestino di culto frequentato anche da fanatici islamici come il papà di Sana. La sinistra a Brescia ha fallito: hanno accolto gli estremisti del Qatar e hanno lasciato aperte le moschee abusive. Queste immagini – ha concluso – sono i titoli di coda di Del Bono”.

“Da presidente di circoscrizione avevo denunciato la situazione e mi ero battuto insieme ai residenti. Ora rinnoviamo l’impegno per chiudere questa moschea abusiva” conclude il capogruppo di in Consiglio comunale .

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome