Brescia, Rolls Royce dorata nel posto auto per disabili: è polemica

Corre sul web la polemica per una foto che sta facendo molto discutere: l'immagine, infatti, ritrae una lussuosissima Rolls Royce color oro parcheggiata negli stalli riservati ai disabili, proprio di fronte al Palagiustizia

2
Rolls Royce dorata davanti al Palagiustizia di Brescia
Rolls Royce dorata davanti al Palagiustizia di Brescia

Parte dal web la polemica per una foto che sta facendo molto discutere il popolo dei social: l’immagine, infatti, ritrae una lussuosissima Rolls Royce color oro parcheggiata negli stalli riservati ai , proprio di fronte al Palagiustizia di Brescia. Ovviamente – a quanto pare – senza i contrassegni richiesti.

A pubblicarla per primo su Facebook è stato il candidato consigliere forzista (ed ex assessore ai Servizi sociali di Brescia) , che ha commentato: “Qualcuno dovrebbe spiegare a questi signori che un’ d’oro non è una buona scusa per occupare il posto riservato ai disabili e che la ricchezza di una persona si dimostra anche dal senso civico della stessa. Rispetto per i nostri disabili!”.

Resta da capire di chi sia l’auto (visto il costo potrebbe anche trattarsi di un personaggio noto). Pare esclusa – pur trattandosi di una segnalazione di terzi secondo quanto riferisce Maione – l’ipotesi del fotomontaggio: nei giorni scorsi, infatti, una Rolls dorata aveva già lasciato traccia sugli account social bresciani.

L’immagine segue di poche settimane quella della Ferrari scovata fuori posto da Raimondo Bruschi.

Comments

comments

2 Commenti

  1. Visto il costo dell’auto, potrebbe però anche trattarsi di uno dei tanti bidoni, per giunta esibizionisti, che circolano e si arricchiscono in un Paese simbolo dell’illegalità e dell’evasione fiscale e che ogni tanto, con un esercito di avvocati al seguito, transitano pure nelle aule dei tribunali dai quali escono più tranquilli di quando ci sono entrati…

  2. auto parcheggiate nei posti riservati ai disabili, auto parcheggiate sui marciapiedi, auto in doppia fila perenne davanti a bar, pizzerie, ristoranti… e mai un vigile a dare una multa a questi cafoni: tutti in ufficio, nessuno per strada.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome