Prima insegue la ex, poi prende a pugni i carabinieri: albanese in manette

L'uomo era destinatario di una misura di divieto di avvicinamento alla ex moglie per atti persecutori, ma - nonostante questo - l'ha aspettata fuori dal lavoro, a Montirone, e ha iniziato a inseguirla

0
Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri

E’ finita con l’arresto, con diverse accuse, la fuga di un 47enne di origine albanese. L’uomo era destinatario di una misura di divieto di avvicinamento alla ex moglie per atti persecutori, ma – nonostante questo – l’ha aspettata fuori dal lavoro, a Montirone, e ha iniziato a inseguirla.

La donna, quindi, ha immediatamente avvisato i della stazione di San Zeno, che si sono lanciati all’inseguimento dell’uomo. Alla vista dei militari, però, l’albanese ha pigiato sull’acceleratore: dopo pochi minuti, capendo di non avere scampo, ha fermato improvvisamente l’auto, è sceso e si è messo a correre. La sua fuga è durata poco, ma quando i l’hanno raggiunto ha cercato di reagire con gomitate e pugni.

Per lui è scattato l’arresto. E’ accusato di viuolazione del divieto di avvicinamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome