Fiumi, torrenti e frane: da Regione Lombardia 9 milioni per gli interventi

In particolare si tratta di 30 interventi straordinari riguardanti 11 province a cui sono stati destinati 5 milioni di euro

0
Frana, foto generica
Frana, foto generica

Regione Lombardia ha deciso di stanziare 9 milioni di euro per far fronte al rischio idrogeologico attraverso opere di manutenzione straordinaria di fiumi e torrenti e frane e
smottamenti, oltre che di sistemazione e riqualificazione idraulica dei bacini dei fiumi a tutela dell’incolumità pubblica.

In particolare si tratta di 30 interventi straordinari riguardanti 11 province a cui sono stati
destinati 5 milioni di euro che verranno erogati nel triennio 2018-2020 e relativi nella quasi totalità opere di manutenzione eccezionale di fiumi e torrenti. In alcuni casi le risorse serviranno anche per mettere in sicurezza frane e smottamenti. Gli altri 4 milioni di euro sono invece stati stanziati per agire in via straordinaria  ‘una tantum’ sul fiume Oglio in provincia di Brescia e Olona (Varese e Milano) e sui torrenti Staffora (in provincia di Pavia) e Pioverna (Lecco) e verranno utilizzati dall’Ente regionale foreste (Ersaf) in base a piani di manutenzione da approntare nel breve periodo e secondo le direttive approvate in una delibera proposta di concerto con l’assessore agli Enti locali e alla Montagna.

Per la provincia di Brescia sono stati stanziati 650.000 euro per la difesa dell’abitato da crolli nel territorio del Comune di Malegno (250.000 euro), interventi di sistemazione idraulica sul torrente Vrenda nel territorio dei Comuni di Vallio Terme e Gavardo (150.000 euro); opere
idrauliche sul torrente Opolo a Marone (50.000 euro) e raccolta e convogliamento acque del versante in nel territorio del Comune di Pian Camuno (200.000 euro).

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome