Pallavolo, Valsabbina e Millenium: siglato l’accordo annuale

Le Leonesse verso la conferma del PalaGeorge come palazzetto di casa

1
Il direttore generale Banca Valsabbina Tonino Fornari con il presidente Millenium Roberto Catania - foto da ufficio stampa
Il direttore generale Banca Valsabbina Tonino Fornari con il presidente Millenium Roberto Catania - foto da ufficio stampa

Brescia guarda verso il futuro, un futuro che si chiama serie A1. In vista della prossima stagione che vedrà il sodalizio bianconero partecipare al massimo campionato italiano, il più competitivo al mondo, la Millenium ha chiuso due importantissimi tasselli del mosaico: il nuovo title sponsor e, in via di arrivo anche il palazzetto.

Ieri pomeriggio, presso la sede cittadina della Banca Valsabbina in via XXV Aprile, è stata certificata la nomina del title sponsor, infatti nel campionato di A1 2018-19 la formazione di coach Enrico Mazzola si chiamerà Banca Valsabbina Millenium Brescia. All’importante evento erano presenti i vertici dell’istituto di credito, attivo sul territorio bresciano dal 1898 e che oggi conta 70 filiali, il direttore generale Tonino Fornari, il consigliere Alberto Pelizzari, il responsabile divisione business Paolo Gesa e Ruggero Valli del marketing e comunicazione; oltre gli alti dirigenti bianconeri il presidente Roberto Catania, i general manager Emanuele e Lucrezia Catania.

Entrata come premium sponsor la scorsa stagione, ha deciso di consolidare la partnership con la Millenium passando a title sponsor: «Ci è piaciuta l’idea di affiancarci ad una realtà come Millenium – spiega Tonino Fornari, direttore generale di Valsabbina – perché sposiamo una tipologia di sport pulito, sano, dove non ci sono chiacchiere. Siamo la prima banca ad affiancarci alla pallavolo bresciana in maniera così importante, ma più che a questo teniamo al progetto solido che c’è alla base, colpiti dalla scalata virtuosa di questo club». Fornari incalza entrando nel discorso giovanile, dove la società bianconera è sempre più attenta: «I risultati arrivano perché dietro c’è un grande vivaio, e la società vuole continuare a investire anche sui più giovani”. Nella prossima stagione la Banca Valsabbina Millenium potrà vantare di avere, oltre alla A1, anche tutte le squadre del settore giovanile dalla D sino al minivolley per un totale di 150 tesserati.

In due lustri Millenium è salita, gradualmente, dai tornei provinciali sino ai vertici della pallavolo italiana, vincendo tutti i campionati. In B1 ha schierato giocatrici del bresciano e dei territori limitrofi e nel primo anno di A2 ha raggiunto salvezza e play off con un parco di sole atlete italiane. Una scalata mai senza fare follie: «Abbiamo sempre dato il massimo – spiega il presidente Roberto Catania – per crescere con la giusta sostenibilità economica con l’intenzione di dare una buona immagine, non solo a noi stessi, ma anche ai giovani e alla città». Soddisfatto dell’accordo che avrà la durata annuale, il patron bianconero puntualizza: «Prima di chiedere ci piace dimostrare, ora che abbiamo metabolizzato gli entusiasmi della promozione abbiamo obiettivi molto chiari: centrare la salvezza sarebbe una grande soddisfazione».

Il club bresciano attraverso le parole del presidente Catania ha lasciato intendere che la sede di gioco per la stagione 2018-19 sarà ancora il di Montichiari. “Stiamo trovando l’accordo con il comune di Montichiari e la Time In che gestisce l’impianto – spiega – volevamo dare continuità all’attività e tenere la situazione logistica migliore possibile. Nonostante le lusinghiere offerte dalla San Filippo opteremo per restare nella casa dell’ultima promozione».

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome