Brigliadori, frasi choc sul tumore di Nadia Toffa: esclusa da Pechino Express

La showgirl ha pubblicato su Facebook un messaggio contro la Iena bresciana: per questo la Rai ha decretato la sua esclusione dal programma

1
Eleonora Brigliadori mette le mani addosso a Nadia Toffa: un frame del celebre servizio mandato in onda dalla trasmissione Le Iene di Italia 1
Eleonora Brigliadori mette le mani addosso a Nadia Toffa: un frame del celebre servizio mandato in onda dalla trasmissione Le Iene di Italia 1

“Chi è causa del suo mal pianga se stessa”. A scriverlo è stata su Facebook Eleonora Brigliadori e la destinataria delle parole, quanto meno di cattivo gusto, è Nadia Toffa, la giornalista bresciana – conduttrice e inviata delle Iene – che da mesi sta lottando contro un tumore. Un’uscita farneticante, che è costata all’attrice – nota da tempo per le sue teorie contrarie alla scienza medica – l’esclusione dalla prossima edizione di Pechino Express, a cui avrebbe dovuto partecipare in coppia con il figlio.

IL POST DELLA BRIGLIADORI SU FACEBOOK

“Chi è causa del suo mal pianga se stesso. Il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare la falsità avanza”, questo è stato il testo completo della risposta della Brigliadori a un utente che sul suo profilo Facebook le ricordava del servizio televisivo andato in onda qualche mese fa.

Nell’inchiesta delle Iene, la Toffa chiedeva conto all’attrice delle sue posizioni folli e socialmente pericolose. La Brigliadori, infatti, è un’accanita sostenitrice del cosiddetto metodo Hamer, che proclama l’autoguarigione e sostiene che la chemioterapia sia inutile. Inoltre afferma l’inutilità dei vaccini. Parole di cui l’ex giornalista di Rtb – in un celebre servizio delle Iene – le aveva chiesto conto, con il risultato che la showgirl le aveva addirittura minacciandola con un bastone e mettendole le mani addosso.

L’ESCLUSIONE DA PECHINO EXPRESS

Ma stavolta le affermazioni della Brigliadori (nonostante la veloce cancellazione da Facebook) non sono passate inosservate e la ha deciso di lasciarla fuori dalla nuova edizione di Pechino Express. “A seguito delle dichiarazioni recentemente rese sul web dalla signora Eleonora Brigliadori – si legge in un comunicato ufficiale della 2 ha deciso di non far partecipare la stessa al programma Pechino Express. Le sue dichiarazioni sono, infatti, in evidente contrasto con la missione e i valori di servizio pubblico della , con il codice etico aziendale e con la linea editoriale della Rete. Pertanto la coppia Madre e Figlio (Eleonora Brigliadori, in arte Aaron Noel e Gabriele Gilbo), non farà parte del cast”.

LA REAZIONE DELLA BRIGLIADORI

La Brigliadori, però, non ci sta e su Facebook contrattacca, annunciando che si presenterà comunque al ritrovo per la partenza della trasmissione “Nonostante le violente polemiche che si sono scatenate sul Web, da qualche giorno a questa parte e che sono totalmente inappropriate ed infondate comunico che mi presenterò regolarmente e contrattualmente, insieme a mio figlio Gabriele, nel luogo prefissato e comunicatoci, già da tempo, quale punto di raduno per la partenza del programma televisivo Pechino Express“, ha scritto su Facebook. Ma è facile immaginare che non le basterà per partire e per promuovere le sue teorie prive di qualsiasi fondamento a milioni di telespettatori italiani.

LE CONDIZIONI DI SALUTE DI

Nel frattempo, sul web, cresce la preoccupazione per la salute di Nadia Toffa. Il male che l’ha colpita lo scorso dicembre le ha fatto saltare quasi tutte le ultime puntate delle Iene, nonostante gli annunci iniziali, e le sue apparizioni su Facebook, Instagram e si sono ridotte significativamente (lasciando involontariamente spazio a bufale promosse da sciacalli, come quella della sua morte). L’ultimo suo messaggio a mezzo social risale al 10 giugno, giorno del suo compleanno. Lo pubblichiamo integralmente.

Il giorno del compleanno è un giorno importante dell’anno in cui si tira una riga e si fanno bilanci. Ci riguarda da vicino cavoli! Sono i nostri giorni trascorsi. È la nostra vita che ha preso varie direzioni. A volte queste direzioni sconvolgono i piani che avevamo prestabilito, a volte subiamo sterzate improvvise che non ci aspettavamo. Come fare le montagne russe ad occhi chiusi. E quindi ci si ritrova a dare un senso anche a quello che non ci piace e che non cercavamo. Ci ritroviamo a tratti fragili, a tratti più forti. Riconosciamo le nostre debolezze, che in condizioni di stabilità non ammettiamo. È bello osservare i propri limiti, è bello vivere. So che sembra una frase fatta, ma scriverlo fa effetto. E il mio bilancio di oggi si riassume in un pensiero d’amore e luce…“A TUTTA VITA”.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome