Torna nel negozio per comprare un telefono con documenti falsi: napoletano nei guai

E' andata male a un 30enne napoletano - con una lunghissima lista di denunce in tutta Italia sulle spalle - che nei giorni scorsi ha cercato di portare a segno l'ennesima truffa

0
Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri

E’ andata male a un 30enne napoletano – con una lunghissima lista di denunce in tutta Italia sulle spalle – che nei giorni scorsi ha cercato di portare a segno l’ennesima truffa. L’uomo, infatti, si è presentato in un negozio di elettronica del centro commerciale Il Leone di Lonato dichiarando di voler comprare un cellulare e chiedendo di poterlo pagare a rate.

“Peccato” che il personale l’abbia riconosciuto, rovinando i suoi goffi piani. Il 30enne, infatti, aveva fatto la stessa scena poche settimane prima, ma con nome e documenti diversi. Anche allora l’addetto ai finanziamenti si era insospettito, invitandolo a tornare con altri documenti. Ma il malvivente era sparito nel nulla. Stavolta, invece, il personale ha chiamato direttamente i di Lonato.

Il truffatore aveva con sè un vero corredo del faqlso: carta d’identità, tesserino sanitario e perfino l’ultima busta paga. Ma anche i documenti veri. Per questo è stato arrestato: dopo una notte in caserma, il giudice ha convalidato l’arresto disponendo per l’uomo l’obbligo di dimora e firma a Napoli. Inoltre il questore ha disposto per lui un “daspo”, con il divieto di ritorno a Brescia.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome