Emergenza a Montichiari, il parco è pieno di siringhe

Lo spazio verde di Montichiari è ormai diventata una zona impraticabile: il pericolo, soprattutto per i bambini che toccano qualsiasi cosa, è davvero troppo elevato

0
siringa
siringa

Prima è stato oggetto di atti vandalici, ora è divenuto la patria dei tossicodipendenti.

Il parco Caduti di Nassiriya a Montichiari non ha pace.

Moltissime le segnalazioni ricevute dalle forze dell’ordine, con tanto di fotografie che testimoniano la situazione: il parco è pieno di siringhe usate e abbandonate.

Oltre a essere ormai da tempo zona di spaccio, la sera e la notte il parco è infatti stato eletto anche a luogo di consumo della appena acquistata.

Tra le siringhe si trovano anche i contenitori delle sostanze illecite e pure i cucchiaini che i tossicodipendenti usano per scaldare l’eroina che poi si iniettano in vena.

Lo spazio verde di Montichiari è ormai quindi diventata una zona impraticabile: il pericolo, soprattutto per i bambini che toccano qualsiasi cosa, è davvero troppo elevato.

Nonostante i diversi controlli effettuati da e agenti della , la situazione pare non cambiare. Ci si augura che le nuove telecamere che saranno posizionate in paese e nel parco possano invece aiutare le forze dell’ordine.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome