Tragedia sull’Oglio: 56enne di Chiari muore annegato mentre pesca

La salma del 56enne, dopo il nullaosta, è stata trasferita nell'abitazione di Chiari

0
vigili del fuoco
vigili del fuoco

Nella serata di martedì 3 luglio si è verificata una vera e propria a Pumenengo, nella bergamasca, dove un 56enne di Chiari è morto annegato nelle acque del fiume Oglio.

Tutto – come riporta l’Eco di Bergamo – è accaduto ieri dopo le 18. Guglielmo Bonassi, 56enne residente a Chiari, appena dopo il lavoro ha deciso di andare a pescare insieme al fratello – maggiore di un anno – in una zona, all’altezza della cascina Campagne, che i due conoscevano bene.

Ad un certo punto – sulle cause si sta ancora cercando di fare chiarezza – i due fratelli sono caduti in acqua e solo quello maggiore è riuscito a raggiungere la riva per mettersi in salvo. L’allarme è scattato da parte dei residenti dopo aver sentito le grida dei due uomini.

Sul posto si sono recati i vigili del fuoco di Romano, di Bergamo e i sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano. Proprio due sub, quando erano le 22:30, hanno recuperato il corpo di Guglielmo Bonassi a circa 4 metri di profondità.

La salma del 56enne, dopo il nullaosta, è stata trasferita nell’abitazione di Chiari.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome