Si butta dalle scale, detenuta tenta il suicidio a Verziano

La detenuta, che già soffre di disturbi psichiatrici, ha riportato alcune fratture ed è stata trasportata con urgenza all'ospedale Civile

1
L'interno di un carcere
L'interno di un carcere

Ha provato a togliersi la vita lanciandosi dalla tromba delle scale.

Una detenuta del di ha tentato il ieri pomeriggio, attorno alle 18, scavalcando la ringhiera al secondo piano dell’edificio e buttandosi nel vuoto.

La donna è stata immediatamente soccorsa dagli agenti della Polizia penitenziaria e dai sanitari che prestano servizio nella struttura, ai quali la situazione è subito apparsa seria.

La detenuta, che già soffre di disturbi psichiatrici, ha riportato alcune fratture ed è stata trasportata con urgenza all’, dove è stata ricoverata e piantonata.

Le sue condizioni sarebbero gravi.

Pare che le motivazioni che hanno spinto la detenuta a compiere il gesto estremo siano futili.

«Viviamo in una situazione precaria da un punto di vista lavorativo e della sicurezza all’interno della sezione detentiva femminile della Casa di Reclusione di Verziano dovuta alla presenza di soggette affette da problemi psichiatrici, ex tossicodipendenti» ha commentato il coordinatore regionale Cgil Polizia penitenziaria Calogero Lo Presti.

«Abbiamo chiesto al Provveditorato Regionale – aggiunge- il trasferimento di talune detenute in altre strutture penitenziarie idonee e che abbiano la presenza dei sanitari in tutto l’arco della giornata. Purtroppo le richieste sono rimaste inascoltate».

Comments

comments

1 COMMENT

  1. […] Il poliziotto si è precipitato sul posto trovando un bresciano di 43 anni che, in condizioni di alterazione psicofisica, aveva scavalcato le protezioni ed era pronto a lanciarsi da un’altezza di circa 10 metri nel torrente sottostante. Una volta contattata la sala Operativa della Questura per chiedere ausilio, l’agente si è aggrappato al busto dell’uomo, cercando di portarlo con forza dall’altra parte della recinzione, ricevendo un pugno in volto dall’uomo che tentava di liberarsi dalla presa, esclamando frasi risolute sulle sue intenzioni suicide. […]

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome