Tragedia a Torbole: Paolo Capitanio trovato morto in un bosco

Un gruppo di turisti in vacanza nella zona della Val Palot, mentre stava effettuando un'escursione tra i boschi, ha rinvenuto il suo corpo

0
Trovato morto nei boschi, foto d'archivio
Trovato morto nei boschi, foto d'archivio

Era scomparso da casa da un paio di giorni e subito sono partite le ricerche per trovarlo. Ma putroppo le speranze di familiari e amici si sono spente molto velocemente, scontrandosi con la più drammatica delle realtà. Giovedì un gruppo di turisti in vacanza nella zona della Val Palot, mentre stava effettuando un’escursione tra i boschi, ha rinvenuto il corpo di Paolo Capitanio senza vita.

PAOLO CAPITANIO

Paolo Capitanio aveva soltanto 32 anni e viveva con la famiglia a Torbole Casaglia. Era impiegato in un’agenzia immobiliare di Brescia2 e aveva molte passioni, a partire dalle arti marziali.

LE CAUSE DELLA TRAGEDIA

Al momento non è chiara quale sia stata la causa della morte. Ora si attende il responso dell’autopsia e delle indagini effettuate dai carabinieri di Breno. Ma nessuna risposta potrà colmare il dolore di chi lo conosceva.

Il suo corpo è stato portato nella camera mortuaria dell’ospedale di Esine e poi trasferito al Civile. Paolo lascia nel dolore il papà Claudio, commercialista o in pensione, la mamma Stefania Scalvini e due fratelli.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome