Fondazione Asm, ecco il nuovo Cda: Scalvini presidente

Il consiglio sarà composto anche da Marina Rossi, Federico Bani, Sergio Faini, Silvia Quilleri, Luigi Riccardi e Valentina Stefani

4
Il nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Asm
Il nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Asm

Si è insediato oggi il nuovo Consiglio di Amministrazione della che ha nominato presidente . Vicepresidente è stata eletta Marina Rossi. Nella veste di Consiglieri sono stati riconfermati Federico Bani, Sergio Faini, Silvia Quilleri, Luigi Riccardi e Valentina Stefani; revisore dei conti Giovanbattista Colangelo.

«Si apre una stagione di intenso lavoro sulla scia di quello sviluppato in tutti questi anni dalla Fondazione» ha dichiarato il nuovo presidente, che ha poi aggiunto: «Ringrazio il presidente di Giovanni Valotti e i componenti del Consiglio della Fondazione per la fiducia accordatami e Roberto Cammarata dal quale ricevo il testimone di una Fondazione di grande prestigio e di rilevante impatto sulla realtà bresciana.»

La Fondazione Asm è stata costituita a Brescia nel 1999 da Asm SpA, ora A2A SpA, per alimentare ed incrementare, mediante nuovi strumenti operativi, il costante e diretto rapporto che, sin dal 1908, l’Azienda Servizi Municipalizzati aveva stretto con la comunità bresciana. Nel 2005, a seguito dell’incorporazione dell’azienda di servizi bergamasca Bas all’interno di Asm SpA, la Fondazione Asm ha allargato il proprio raggio di intervento anche ai territori di Bergamo e provincia.

Nel perseguimento degli scopi statutari, che si esprimono nelle finalità culturali e di solidarietà sociale, la Fondazione sostiene progetti rivolti alla crescita complessiva della cittadinanza, distinguendosi per la precisa identità e marcata sensibilità nel campo delle problematiche sociali, nella promozione delle espressioni artistiche e culturali, nel sostegno alla formazione e nella tutela ambientale. Particolare attenzione viene riservata alle attività coerenti con la strategia di sviluppo di A2A.

Comments

comments

4 Commenti

  1. Tutta gente che gira intorno a del bono e alla castellett: catto_socialista_comunista….Mi domando però: come viene finanziata questa fondazione? Con le nostre bollette? E questi soggetti, compreso il presidente, vengono pagati, hanno un gettone?

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome