Banda di indiani e pakistani rapina coetanei al parco: quattro denunciati

Sabato - in un parco del villaggio Badia di Brescia - alcuni giovani avevano denunciato di essere stati minacciati e rapinati da una banda di stranieri

0
Controlli della Polizia al parco, foto d'archvio
Controlli della Polizia al parco, foto d'archvio

Quattro giovani di origine indiana e pakistana sono stati indagati dalla Questura di Brescia con l’accusa di persona in concorso.

I fatti risalgono a sabato sera, quando – in un parco del – alcuni giovani avevano denunciato di essere stati avvicinati, minacciati e quindi rapinati da una banda di sei giovani di origine asiatica.

Lunedì, quindi,  personale della Polizia di Stato in servizio di Volante ha notato un 20enne che sembrava rispondere alla descrizione e lo ha accompagnato in questura per l’identificazione. Il giovane, indiano e in regola con il permesso,è stato qujndi riconosciuto anche da un secondo agente, che era intervenuto sul posto in seguito alla segnalazione di scontri tra due gruppi nello stesso parco.

Nell’occasione un ragazzo italiano aveva denunciato che sei giovani – indiani e pakistani – avevano avvicinato il suo gruppo di amici per porre delle domande circa un loro connazionale e, non avendo avuto le risposte che cercavano, avevano iniziato a minacciare i presenticon una bottiglia di vetro. Le vittime erano scappate, lasciando sul posto uno zainetto e alcune casse stereo bluethoot (poi rubate), e avevano avvisato le forze dell’ordine.

Subito dopo i fatti gli agenti avevano individuato tre persone corrispondenti alle descrizioni sedute al tavolino di un bar poco distante: sono due 20enni indiani con permesso e un 23enne pakistano richiedente asilo. Riconosciuti anche dalle vittime i tre e l’amico fermato ieri sono stati denunciati in stato di libertà. (lu.ort)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome